Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE
4/11/2023 18:28 - Il rollout degli aggiornamenti relativi alla moderazione è ancora in corso, e durerà fino alle 22:30 di lunedi, ci potranno essere sporadici disservizi nel corso della giornata.


 
/ Forum / PREGEO e DOCFA / DOCFA / trasformare f1 in BCNC
Forum

Parole da cercare:
Cerca su:

SEGUI ARGOMENTO

Pagine:  3 - Vai a pagina precedente

Argomento: trasformare f1 in BCNC

Autore Risposta

CESKO

Iscritto il:
07 Novembre 2006

Messaggi:
8612

Località
Agro Nocerino Sarnese

 0 -  0 - Inviato: 18 Maggio 2023 alle ore 18:13

"Latemar" ha scritto:
"CESKO" ha scritto:
"Latemar" ha scritto:
"CESKO" ha scritto:


ma in caso di Titolarità diverse come fai a redarre il TM per fusione?

ma ti rendi conto di quello che scrivi?



Si mi rendo conto.

Vai a vedere in banca dati catastale quanti lotti urbani unici sono formati da porzioni con titolarità distinte.



E quindi? è giusto il consiglio che tu hai dato? cioè continuare a sbagliare ed intasare la banca dati di porcherie?

Dico io, ma se il Tipo Mappale non è necessario, perchè lo deve fare?



Cesko per piacere non dire cavolate. Lascia stare. Non ci hai capito nulla fin dall'inizio abbozzala di rivolgerti a me in modo offensivo.



@Archiwalter

Il tipo mappale è solo un consiglio non è un obbligo. Lascia stare le sciocchezze di Cesko che sono solo provocazioni. Se non lo vuoi fare, non lo fare, anche perchè suppongo che tu non sia esperto quindi rischi di fare un accrocco.

Riguardo l'Elaborato planimetrico da allegarsi all'EP, questo è formato da due parti: l'alaborato grafico e l'elenco subalterni. Ecco, nell'elenco subalterni devi inserire tutti i subalterni corrispondenti alle unità immobiliari che esistono nella particella e che sono iscritti in banca dati, compresi i magazzini, le abitazioni ed i beni comuni. Per ogni subalterno si deve riportare la propria destinazione, per i beni comuni va riportato i beni a cui sono a comune, ecco il collegamento.

Io dubito sinceramente che tu apprenda quello che dico perchè mi par di capire tu non sia espertissimo ed il rischio di fare errori è molto grande pertanto ti suggerisco almeno per questa volta di appoggiarti ad un geometra esperto di catasto.



Spero tu non ti offenda, ma è solo per aiutarti e per tutelare il cliente che pone grossa fiducia nei tuoi confronti e non ti puoi permettere di deluderlo.



Caro Totonno inizi a rompere le scatole... perchè non te ne torni da dove sei venuto?

Ora stai esagerando!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

archiwalter

Iscritto il:
11 Ottobre 2006

Messaggi:
76

Località
info@architettofortin.it

 0 -  0 - Inviato: 19 Maggio 2023 alle ore 14:20

"Latemar" ha scritto:


Il tipo mappale è solo un consiglio non è un obbligo. Lascia stare le sciocchezze di Cesko che sono solo provocazioni. Se non lo vuoi fare, non lo fare, anche perchè suppongo che tu non sia esperto quindi rischi di fare un accrocco.

Riguardo l'Elaborato planimetrico da allegarsi all'EP, questo è formato da due parti: l'alaborato grafico e l'elenco subalterni. Ecco, nell'elenco subalterni devi inserire tutti i subalterni corrispondenti alle unità immobiliari che esistono nella particella e che sono iscritti in banca dati, compresi i magazzini, le abitazioni ed i beni comuni. Per ogni subalterno si deve riportare la propria destinazione, per i beni comuni va riportato i beni a cui sono a comune, ecco il collegamento.

Io dubito sinceramente che tu apprenda quello che dico perchè mi par di capire tu non sia espertissimo ed il rischio di fare errori è molto grande pertanto ti suggerisco almeno per questa volta di appoggiarti ad un geometra esperto di catasto.



Spero tu non ti offenda, ma è solo per aiutarti e per tutelare il cliente che pone grossa fiducia nei tuoi confronti e non ti puoi permettere di deluderlo.



Tranquillo, apprendo, ma forse intendevi dire "comprenda". Grazie per il pippone sull'EP. Non mi offendo e ascolto sempre i consigli, poi ovviamente ci faccio quello che meritano. Ricambio con un altro consiglio, non ti offendere nemmeno tu: ti sarebbe utile lavorare un po' sulla comprensione del testo. Saluti

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Latemar

» ACCOUNT NON PIU' ATTIVO

Iscritto il:
29 Agosto 2022 alle ore 22:25

Messaggi:
1511

Località

 0 -  0 - Inviato: 19 Maggio 2023 alle ore 15:42

"archiwalter" ha scritto:

Tranquillo, apprendo, ma forse intendevi dire "comprenda". Grazie per il pippone sull'EP. Non mi offendo e ascolto sempre i consigli, poi ovviamente ci faccio quello che meritano. Ricambio con un altro consiglio, non ti offendere nemmeno tu: ti sarebbe utile lavorare un po' sulla comprensione del testo. Saluti



Per la comprensione del testo mi sono adattato al tuo livello.

"archiwalter" ha scritto:
Ok. Ma l'EP cosa deve descrivere? la particella oggetto di variazione + le unità immobiliari del condominio che l'anno acquisita, quindi appartenenti ad un'altra particella?



Ti manca un'acca e qualche preposizione, maiuscole, punteggiatura scarsa...

Roba da accademia della crusca.

Poi giudichi un pippone l'EP quando mi stai a chiedere quale sia il collegamento tra i beni comuni e le unità esclusive cui il bene comune è a servizio, come te l'avrei dovuto spiegare per fartelo capire ?

Ho capito che tu vuoi la pappa scodellata solo per risolvere questo caso specifico, ma a te del catasto ti importa un bel nulla.

La mia collaborazione finisce qui e, per come sei messo, dubito che tu possa portare a termine l'impegno assunto da solo senza uno straccio di conoscenza delle procedure catastali.



Auguri

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

CESKO

Iscritto il:
07 Novembre 2006

Messaggi:
8612

Località
Agro Nocerino Sarnese

 0 -  0 - Inviato: 20 Maggio 2023 alle ore 10:16

"Latemar" ha scritto:
Lascia stare le sciocchezze di Cesko che sono solo provocazioni



Hai bisogno di un buono psicologo, ultimamente sei diventato solo un Leone da tastiera!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

archiwalter

Iscritto il:
11 Ottobre 2006

Messaggi:
76

Località
info@architettofortin.it

 0 -  0 - Inviato: 20 Maggio 2023 alle ore 16:23

"Latemar" ha scritto:
"archiwalter" ha scritto:

Tranquillo, apprendo, ma forse intendevi dire "comprenda". Grazie per il pippone sull'EP. Non mi offendo e ascolto sempre i consigli, poi ovviamente ci faccio quello che meritano. Ricambio con un altro consiglio, non ti offendere nemmeno tu: ti sarebbe utile lavorare un po' sulla comprensione del testo. Saluti



Per la comprensione del testo mi sono adattato al tuo livello.

"archiwalter" ha scritto:
Ok. Ma l'EP cosa deve descrivere? la particella oggetto di variazione + le unità immobiliari del condominio che l'anno acquisita, quindi appartenenti ad un'altra particella?



Ti manca un'acca e qualche preposizione, maiuscole, punteggiatura scarsa...

Roba da accademia della crusca.

Poi giudichi un pippone l'EP quando mi stai a chiedere quale sia il collegamento tra i beni comuni e le unità esclusive cui il bene comune è a servizio, come te l'avrei dovuto spiegare per fartelo capire ?

Ho capito che tu vuoi la pappa scodellata solo per risolvere questo caso specifico, ma a te del catasto ti importa un bel nulla.

La mia collaborazione finisce qui e, per come sei messo, dubito che tu possa portare a termine l'impegno assunto da solo senza uno straccio di conoscenza delle procedure catastali.



Auguri



Me ne farò una ragione. Grazie per il tempo dedicatomi e per le lezioni di vita e di lavoro.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

archiwalter

Iscritto il:
11 Ottobre 2006

Messaggi:
76

Località
info@architettofortin.it

 0 -  0 - Inviato: 20 Maggio 2023 alle ore 17:41

"CESKO" ha scritto:
"archiwalter" ha scritto:
Mi rendo conto di aver trascurato un dettaglio, me ne scuso: l'F1 è un altro mappale...



quale è il problema?

si procede con l'identificativo catastale composto!





Se hai voglia di mandarmi un indirizzo mail, ti dico cosa ho capito e cosa mi sfugge.

Grazie comunque. Ciao

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

archiwalter

Iscritto il:
11 Ottobre 2006

Messaggi:
76

Località
info@architettofortin.it

 0 -  0 - Inviato: 07 Ottobre 2023 alle ore 11:05

Ciao a tutti.

Ora che la corte sarà finalmente acquistata dagli otto proprietari di appartamenti, riprendo la discussione.

Riassunto.

Piccola corte F1 (singolo mappale) confinante con altro mappale sul quale insiste un condominio di 8 appartamenti + altri sub commerciali.

I proprietari degli 8 appartamenti saranno a breve anche proprietari in comunione della corte (che resterà indivisa).

Da sempre la corte costituisce accesso comune alla scala condominiale che serve gli 8 app.

Gli altri sub (locali commerciali) non hanno alcun interesse in quanto non utilizzano nè la corte nè la scala condominiale.

L'obbiettivo sarebbe quello di trasformare la corte F1 in bene comune agli 8 appartamenti che di fatto ne godono e che, in caso di vendita di un appartamento, venisse trasferito anche il relativo diritto sulla corte

Ricordo che corte e condominio sono due particelle distinte.

Qual'è la procedura per arrivare a questo risultato?

Grazie

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Latemar

» ACCOUNT NON PIU' ATTIVO

Iscritto il:
29 Agosto 2022 alle ore 22:25

Messaggi:
1511

Località

 0 -  0 - Inviato: 07 Ottobre 2023 alle ore 11:26

"Latemar" ha scritto:
Se l'F1 è di proprietà del costruttore ed i magazzini non hanno acquisito titolo di diritto neppure per quote in comune, i proprietari delle abitazioni comprano tranquillamente l'F1 dal costruttore in quota parte proporzionale ai millesimi, una volta intestato i comproprietari presentano un docfa per costituzione BCNC sul quale viene allegato l'elaborato planimetrico che indica le unità immobiliari cui il bene è a servizio, questo è il legame che si istituisce tra il bene comune e gli aventi diritto.

Se la particella ha un identificativo distinto sarebbe opportuno unirlo alla particella dell'edificio in modo da creare un unico lotto con un tipo mappale al catasto terreni in cui si conferma il numero di particella dell'edificio stesso già censito all'urbano. I questo modo con il docfa successivo si avrà un elaborato planimetrico con unico lotto identificato da unica particella.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

archiwalter

Iscritto il:
11 Ottobre 2006

Messaggi:
76

Località
info@architettofortin.it

 0 -  0 - Inviato: 07 Ottobre 2023 alle ore 14:25

"Latemar" ha scritto:
"Latemar" ha scritto:
Se l'F1 è di proprietà del costruttore ed i magazzini non hanno acquisito titolo di diritto neppure per quote in comune, i proprietari delle abitazioni comprano tranquillamente l'F1 dal costruttore in quota parte proporzionale ai millesimi, una volta intestato i comproprietari presentano un docfa per costituzione BCNC sul quale viene allegato l'elaborato planimetrico che indica le unità immobiliari cui il bene è a servizio, questo è il legame che si istituisce tra il bene comune e gli aventi diritto.

Se la particella ha un identificativo distinto sarebbe opportuno unirlo alla particella dell'edificio in modo da creare un unico lotto con un tipo mappale al catasto terreni in cui si conferma il numero di particella dell'edificio stesso già censito all'urbano. I questo modo con il docfa successivo si avrà un elaborato planimetrico con unico lotto identificato da unica particella.






Chiarissimo.

Grazie

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

anonimo_leccese

Iscritto il:
29 Ottobre 2009

Messaggi:
7094

Località

 0 -  0 - Inviato: 10 Ottobre 2023 alle ore 09:17

Salve, caso più o meno simile, ma forse ancor più complicato. Un bcnc è di pertinenza a soli 4 sub su 10, c'è un quinto sub il quale ha potenzialmente e materialmente la possibilità di usufruirne, ma sin dall'inizio non è mai stato attribuito catastalmente l'uso - Ora il proprietario di questo quinto sub ha intenzione di vendere, il nuovo proprietario vorrebbe che catastalmente il famigerato bcnc lo diventasse anche a questo che sta acquistando, ovvero il famoso quinto sub che affaccia ma non catastalmente annesso. Come risolviamo la questione ? A mio parere prima d'imbarcarsi in pratiche docfa arzicogolate, non sarebbe sufficiente che il notaio annotasse nell'atto che l'immobile che acquista può avere accesso al bcnc con il consenso degl'altri 4 ??!! Grazie per la risposta....

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

bioffa69

Iscritto il:
23 Settembre 2009

Messaggi:
6290

Località
BRESCIA

 0 -  0 - Inviato: 10 Ottobre 2023 alle ore 10:33

"anonimo_leccese" ha scritto:
Salve, caso più o meno simile, ma forse ancor più complicato. Un bcnc è di pertinenza a soli 4 sub su 10, c'è un quinto sub il quale ha potenzialmente e materialmente la possibilità di usufruirne, ma sin dall'inizio non è mai stato attribuito catastalmente l'uso - Ora il proprietario di questo quinto sub ha intenzione di vendere, il nuovo proprietario vorrebbe che catastalmente il famigerato bcnc lo diventasse anche a questo che sta acquistando, ovvero il famoso quinto sub che affaccia ma non catastalmente annesso. Come risolviamo la questione ? A mio parere prima d'imbarcarsi in pratiche docfa arzicogolate, non sarebbe sufficiente che il notaio annotasse nell'atto che l'immobile che acquista può avere accesso al bcnc con il consenso degl'altri 4 ??!! Grazie per la risposta....





No, la situazione deve essere corretta, il bcnc è di fatto di prorpietà dei soggetti intestari delle 4 unità, per cui nessun'altro può usufruirene, per farlo deve esserne proprietario, per cui devi identificare detto bcnc, come uiu intestata a i soggetti delle 4 uiu, andare a rogito, dove i soggetti cedono quota al 5 soggetto (in proporzione ai millesimi), una volta volturato, puoi soprimerlo e costituire il bcnc comune alle 5 uiu, poi potranno procedere alla vendita.



Saluti

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

anonimo_leccese

Iscritto il:
29 Ottobre 2009

Messaggi:
7094

Località

 0 -  0 - Inviato: 10 Ottobre 2023 alle ore 11:49

"bioffa69" ha scritto:
No, la situazione deve essere corretta, il bcnc è di fatto di prorpietà dei soggetti intestari delle 4 unità, per cui nessun'altro può usufruirene, per farlo deve esserne proprietario, per cui devi identificare detto bcnc, come uiu intestata a i soggetti delle 4 uiu, andare a rogito, dove i soggetti cedono quota al 5 soggetto (in proporzione ai millesimi), una volta volturato, puoi soprimerlo e costituire il bcnc comune alle 5 uiu, poi potranno procedere alla vendita.
Saluti



Grazie, quindi primo passaggio nuova costruzione con collegamento unità afferente in F1 cointestato...

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Latemar

» ACCOUNT NON PIU' ATTIVO

Iscritto il:
29 Agosto 2022 alle ore 22:25

Messaggi:
1511

Località

 0 -  0 - Inviato: 10 Ottobre 2023 alle ore 15:00

"anonimo_leccese" ha scritto:
"bioffa69" ha scritto:
No, la situazione deve essere corretta, il bcnc è di fatto di prorpietà dei soggetti intestari delle 4 unità, per cui nessun'altro può usufruirene, per farlo deve esserne proprietario, per cui devi identificare detto bcnc, come uiu intestata a i soggetti delle 4 uiu, andare a rogito, dove i soggetti cedono quota al 5 soggetto (in proporzione ai millesimi), una volta volturato, puoi soprimerlo e costituire il bcnc comune alle 5 uiu, poi potranno procedere alla vendita.
Saluti



Grazie, quindi primo passaggio nuova costruzione con collegamento unità afferente in F1 cointestato...



Non capisco perchè i 4 comunitari non possono far passare un quinto soggetto per accedere al proprio garage... Non sarò il titolare del bene comune ma se chiedo un permesso perchè i 4 non devono darmelo solo perchè non ne sono il proprietario ?

Mi sfugge questa cosa.

poi si tratta di formalizzare il permesso e allora ci sono vari modi di verbalizzare e rendere pubblico il consenso a passare anche senza istituire un diritto reale di passo a favore di terzo (quinto in questo caso )soggetto, perchè magari troppo costoso, ma anche quella è una soluzione.

E' sufficiente parlarne con il Notaio.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Pagine:  3 - Vai a pagina precedente

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Ultime guide:

 
Ricerca moderatori per il forum:

Nell'ottica di migliorare la qualità dei post e ridurre i "flame", cerchiamo volontari per moderare uno o più forum di GeoLIVE, se siete interessati consultate direttamente il seguente post:

Grazie


 
Convertitore da PDF a libretto DAT:

Servizio gratuito che abbiamo realizzato per estrarre il libretto presente nel PDF rilasciato da SISTER e salvarlo come semplice file DAT da importare direttamente su PREGEO.

 


 
SOLIDARIETA':

 Donare non aiuta...SALVA!

Visita il sito dell'AVIS (www.avis.it) per maggiori informazioni.


 
Il nostro visualizzatore delle mappe catastali:


 
Amici:

TariffeCatastali

Consultazione tariffe d'estimo catastali

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2023 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
(Crediti)
HOME  |   FORUM  |   NEWS  |   EVENTI  |   FAQ  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy -  Informativa sui cookie