Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE
4/11/2023 18:28 - Il rollout degli aggiornamenti relativi alla moderazione è ancora in corso, e durerà fino alle 22:30 di lunedi, ci potranno essere sporadici disservizi nel corso della giornata.


 
/ Forum / PREGEO e DOCFA / DOCFA / Abbozzo
Forum

Parole da cercare:
Cerca su:

SEGUI ARGOMENTO

Autore Abbozzo

kappa60

Iscritto il:
26 Ottobre 2018 alle ore 07:37

Messaggi:
24

Località

 0 -  0 - Inviato: 21 Febbraio 2024 alle ore 01:19

Buongiorno

Il questito dovrebbe essere semplice........... chi custodisce gli abbozzi.

La questione è questa, il comune ha inserito un fabbricato come immobile storico in quanto presente nelle mappe Leopoldine, inserito nelle sachede d'impianto.

Da fotogrammi dell'IGV e della RAF esiste una discrepanza, nel 1943,1944 e 1954 l'immobile principale era demolito e il secondario collocato in posizione diversa dalla scheda d'impianto e spostato di circa 7 metri.

Adesso il Ministero con circolare ha stabilito che sino al 31/12/1945 l'immobile può essere considerato storico mentre dal 1/1/1946 e da considerarsi contemporaneo, ma questo sembra non sufficiente al comune o comunque fanno finta di niente.

Lo stabile essendo fuori dall'abitato il catasto ha emanato istruzioni circa le modalità di rilevamento, dopo il 10 gennaio 1953 volendo acquisire gli abbozzi di quanto sono stati effettuati i rilievi.

La direzione del Catasto in Roma afferma di non averli e che sono presso il Catasto di Pisa competente per territorio, il Catasto di Pisa afferma di non averli e non sà dove questi sono custoditi.

Qualcuno ha idea dove potrebbero essere custoditi oppure come è possibile stabilire la data di rilevamento particellare della zona........

Si ringrazia

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Autore Risposta

samsung

Iscritto il:
29 Ottobre 2005

Messaggi:
2611

Località

 0 -  0 - Inviato: 21 Febbraio 2024 alle ore 17:51

Gli abbozzi, le lustrazioni ecc. sono custoditi presso l'UTE competente, se sei in provoncia di PIsa, quello di PIsa.

Se PIsa afferma di non averli, ma soprattutto di non sapere dove sono custoditi mi sembra grave.

L'incuria con cui gli archivi catastali vengono via via gestiti è preoccupante, anche perchè se continua così l'unico supporto che potrà dire qualcosa potrebbe essere la Wegis e noi sappiamo cosa ci si potrebbe pulire con quella roba.

Sull'ultima domanda ogni comune ha una data di pubblicazione della cartografia, quindi almeno quell'informazione non puoi non ottenerla.

Cordialmente

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

kappa60

Iscritto il:
26 Ottobre 2018 alle ore 07:37

Messaggi:
24

Località

 0 -  0 - Inviato: 21 Febbraio 2024 alle ore 18:20

"samsung" ha scritto:
Gli abbozzi, le lustrazioni ecc. sono custoditi presso l'UTE competente, se sei in provoncia di PIsa, quello di PIsa.

Se PIsa afferma di non averli, ma soprattutto di non sapere dove sono custoditi mi sembra grave.

L'incuria con cui gli archivi catastali vengono via via gestiti è preoccupante, anche perchè se continua così l'unico supporto che potrà dire qualcosa potrebbe essere la Wegis e noi sappiamo cosa ci si potrebbe pulire con quella roba.

Sull'ultima domanda ogni comune ha una data di pubblicazione della cartografia, quindi almeno quell'informazione non puoi non ottenerla.

Cordialmente





Ti ringrazio della risposta... L'errore di inserimento dell'immobile nell'elenco degli stabili a valenza storica è del comune, oggi sà dell'errore che ha commesso ma non lo ammette "ci provano", e difficilmente forniranno documentazione utile.

Il catasto di Pisa interpellato circa 2 anni fà per iscritto ha confermato che gli abbozzi che hanno dato origine alla mappa di impianto, non sono in loro possesso e non sanno dove siano.... vedro di tornare alla carica......... si ringrazia

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

geoalfa

(GURU)

Iscritto il:
02 Dicembre 2005

Messaggi:
11936

Località
-

 0 -  0 - Inviato: 21 Febbraio 2024 alle ore 19:01

Ma hai provato a fare una visura nell'Archivio Storico di Pisa?

www.google.com/search?q=archivio+storico...

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

kappa60

Iscritto il:
26 Ottobre 2018 alle ore 07:37

Messaggi:
24

Località

 0 -  0 - Inviato: 22 Febbraio 2024 alle ore 05:04

ho provato con l'archivio beniculturali di Pisa dove è possibile acquisire mappe storiche....

l'accesso avviene mediante prenotazione online da parte dei ricercatori ....

probabilmente non mi ritengono ricercatore e non hanno mai risposto..

Vedo solo adesso che esiste una differenza tra l'archivio di stato e il sias che è sempre l'archivio di stato beniculturali, questi si danno tempo 30 giorni a rispondere.



Bene bene bene..... da aggiornamento del sito del sias, sembrerebbe che anni 90 è giunta loro documentazione catastale da parte Agenzia delle entrate...

Proveremo anche con loro, senza inviare @mail di prenotazione ma direttamente...... vediamo di ovviare alla questione che non rispondono.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

kappa60

Iscritto il:
26 Ottobre 2018 alle ore 07:37

Messaggi:
24

Località

 0 -  0 - Inviato: 29 Febbraio 2024 alle ore 13:43

Fatto altro passo avanti.



Gli abbozzi di rilevamento non sono mai effettuati almeno con le indicazioni particellare del 1939 che essendo in area agricola la mappa sarebbe da attribuirsi a dopo il 1953, invece la mappa d'impianto catastale non è altro che una precedente mappa Levata 1927.

Facendo un passo indietro, lo stabile è censito nell'appezzamento 437 delle Leopoldine è indicato con "Casa Colonica sodo a pastura" mentre un'altra porzione è nell'appezzamento 436, in questo viene indicato "lavorativo vitato" (coltivato a vite) nessuna indicazione sul manufatto presente nell'appezzamento. Mi viene detto che può non essere indicato in quanto per dimensioni, materiali o importanza è stato tralasciato.

Di certo la parte distaccata dell'immobile principale doveva essere il ricovero del carretto, probabilmente per questo motivo non viene indicato nella specie delle proprietà della 436.

Può essere verosimile la ricostruzione in quanto l'apertura di questa porzione di edificio è di 293cm nel caso come venivano indicati queste strutture ?? di certo non capanne

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Ultime guide:
SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI (di geoalfa del 17/04/2024 08:07:41)
LOCALE DI SGOMBERO (C2) (di geoalfa del 11/04/2024 08:31:11)
INVIM imposta sull' incremeto del valore aggiuto (di geoalfa del 02/04/2024 08:26:37)
In merito alla data ultimazione lavori nelle pratiche DOCFA. (di geoalfa del 23/03/2024 07:45:06)

 
Ricerca moderatori per il forum:

Nell'ottica di migliorare la qualità dei post e ridurre i "flame", cerchiamo volontari per moderare uno o più forum di GeoLIVE, se siete interessati consultate direttamente il seguente post:

Grazie


 
Convertitore da PDF a libretto DAT:

Servizio gratuito che abbiamo realizzato per estrarre il libretto presente nel PDF rilasciato da SISTER e salvarlo come semplice file DAT da importare direttamente su PREGEO.

 


 
SOLIDARIETA':

 Donare non aiuta...SALVA!

Visita il sito dell'AVIS (www.avis.it) per maggiori informazioni.


 
Il nostro visualizzatore delle mappe catastali:


 
Amici:

Dioptra

Sito dove poter scaricare SpyPRE III e OK_Pregeo

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2023 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
(Crediti)
HOME  |   FORUM  |   NEWS  |   EVENTI  |   FAQ  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy -  Informativa sui cookie