Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE
4/11/2023 18:28 - Il rollout degli aggiornamenti relativi alla moderazione è ancora in corso, e durerà fino alle 22:30 di lunedi, ci potranno essere sporadici disservizi nel corso della giornata.


 
/ Guide / Procedure e metodologie / Volture / Voltura Catastale per successione . Come compilare...
Guide

Parole da cercare:
Cerca su:

Autore Voltura Catastale per successione . Come compilare una

geoalfa
(GURU)

Iscritto il:
02 Dicembre 2005

Messaggi:
12072

Località
-

Inviato: 14 Aprile 2023 alle ore 11:53

Voltura Catastale per successione . Come compilarne una

Nel momento in cui viene ereditato un bene immobile è di fondamentale importanza adempiere ad alcuni obblighi imposti dalla normativa vigente, per poter regolarizzare la propria posizione in merito alla nuova titolarità acquisita.

Le pratiche da effettuare presentano dei costi che non sono particolarmente eccessivi e che comprendono dei tributi catastali speciali.

Comunicare il cambio di intestazione di uno o più beni

Per effettuare il dovuto aggiornamento catastale con il quale vengono trasferiti dei diritti da una persona ad un'altra è necessario, per prima cosa, identificare il nuovo intestatario consultando l'Ufficio dell'AdE -T.

La finalità di questa azione è quella di comunicare il cambio di intestazione di uno o più beni all'amministrazione finanziaria.

Attraverso la voltura catastale viene, pertanto, comunicato all'Agenzia delle Entrate il nuovo possesso di un determinato bene ottenuto in eredità.

Dagli appositi archivi viene sostituita, di conseguenza, la precedente intestazione, per essere pertanto trasferita alla persona alla quale spetta per legge.

In questa modalità avviene un regolare passaggio di proprietà.

Effettuare la compilazione in maniera cartacea

Per impedire l'applicazione di sanzioni, questa pratica deve essere presentata entro il termine perentorio di 30 giorni dal giorno di registrazione della successione e deve essere fornita all'Agenzia delle Entrate i della Provincia nel cui territorio sono ubicati i beni immobili.

Per quanto concerne la compilazione degli appositi moduli da parte dei notai e dei tecnici abilitati, esiste la possibilità di inviare direttamente on line un modulo per la richiesta che si trova nel sito dell'Agenzia delle Entrate - Territorio.

Se invece si dovesse optare di compilare autonomamente questa domanda, è necessario effettuarla in forma cartacea, scaricando il modello sempre dal sito dell'Agenzia delle Entrate - Territorio.


Inserire i dati dell'erede

Una volta reperita la modulistica è opportuno stamparla.

In definitiva si tratta di un foglio in formato A/3 che, ripiegato, è costituito da quattro pagine.

Nella prima dovete inserire i dati dell'erede oppure coerede che effettua la dichiarazione, mentre all'interno è necessario indicare il bene (oppure più beni) da trasferire.

Nell'ultima pagina, invece, deve essere precisato l'indirizzo del dichiarante, il sottoscrittore e la firma, il tutto compilato in maniera corretta.

Successivamente dovrà essere inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno all'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate - Territorio, allegando una valida copia del documento d'identità e la ricevuta del pagamento dell'imposta di bollo, nonché dei tributi.

Consigli

Per impedire l'applicazione di sanzioni, NON dimenticare mai:

La pratica deve essere presentata entro il termine perentorio di 30 giorni dal giorno di registrazione della successione e deve essere fornita al Catasto della Provincia nel cui territorio sono ubicati i beni immobili.

Come compilare una voltura catastale

Nel caso che si é ricevuto una casa in eredità, è necessario fare la voltura catastale per la dichiarazione di successione.

Si tratta nello specifico di riempire un modulo cartaceo che possiamo prendere tramite l' Agenzia delle Entrate, sia negli uffici territoriali che richiederlo online.

In quest'ultimo caso, è però necessario registrarsi al sito ufficiale, per ottenere un PIN di accesso.

Modulo per la voltura

Il modello cartaceo che occorre per la voltura catastale, si compone di più fogli nel formato A/3.

I primi dati che bisogna inserire sono quelli relativi all'ufficio del catasto dove dobbiamo presentare la voltura, e poi subito dopo tutti i dati anagrafici del dichiarante.

Nello specifico, troviamo uno spazio su cui c'è scritto Ufficio provinciale, ed il Comune dove si trova l'immobile.

Compilazione del modulo

Man mano che scendiamo verso il fondo della pagina, si trovano altre voci tipiche come ad esempio: -> nome e cognome del dichiarante, -> sia esso in qualità di erede o coerede, che vanno inserite nell'apposito spazio sottostante.

La compilazione, continua poi con alcuni dati anagrafici tra cui: -> il comune di residenza del dichiarante -> l'indirizzo completo di via e numero civico.

Ci sono poi altre parti da completare ma non tutte, poiché alcune spettano all'ufficio che riceve l'istanza, e si riferiscono in particolare al numero di testamento completo del luogo di registrazione, del numero di protocollo catastale ed il nome del notaio.

Se tuttavia la successione o soltanto una parte è interessata dal testamento, bisogna indicare anche la data di registrazione e il relativo numero di repertorio.

I dati sono facilmente individuabili sulla ricevuta dell'Agenzia delle Entrate, rilasciata al momento dove il suddetto documento è stato registrato.

Denuncia di successione

A margine del modello per la voltura catastale, troviamo un'ultima voce da compilare e nello specifico si tratta della denuncia di successione, data e numero di protocollo.

Questa parte, va comunque sempre completata inserendo i dati, come nel caso precedente del testamento, ed è di facile reperibilità, visto che si trova sulla medesima ricevuta di cui poc'anzi si è fatto cenno.

Terminata la compilazione del modello, abbiamo due possibilità di presentazione e cioè presso l'Ufficio territoriale dell' Agenzia delle Entrate, oppure per semplificare l'operazione per via telematica.

Modello Unico Informatico

I notai e i pubblici ufficiali diversi dai notai eseguon si anno diversi adempimenti legati allo stesso atto immobiliare inviando online all’Agenzia un solo modello: il Modello Unico Informatico.

Questo modello, infatti, può contenere anche le domande di voltura catastale.

Dopo averlo compilato direttamente dal pc con il software UniMod, i documenti vengono trasmessi in via telematica agli uffici provinciali - Territorio dell’Agenzia attraverso la piattaforma Sister, che consente di abilitarsi al servizio “Presentazione atti immobiliari”.

Nelle successioni ereditarie, invece, spetta a chi ha presentato la dichiarazione di successione (cioè agli eredi, ai loro tutori o curatori, agli amministratori dell'eredità o agli esecutori testamentari), presentare la domanda di volture.

La presentazione può avvenire utilizzando i modelli cartacei (per i fabbricati e/o per i terreni), disponibili presso gli Uffici Provinciali – Territorio e scaricabili anche dal sito Internet dell’Agenzia;
il software “Voltura 2.0 – Telematica” in modalità offline.

È stata, infatti, implementata un’apposita funzionalità, finalizzata a consentire la presentazione in front-office, su supporto USB, del file in formato .xml predisposto con “Voltura 2.0 – Telematica”, oppure del medesimo file firmato digitalmente, in formato .p7m.

Tale funzionalità, consente anche ai soggetti diversi da quelli iscritti a categorie professionali abilitate di presentare domande di volture, compilate mediante “Voltura 2.0 Telematica”, in modalità offline.

I suddetti file potranno, altresì, pervenire all’Ufficio attraverso gli ordinari canali alternativi, già utilizzati per “Voltura 1.1” , unitamente all’ulteriore documentazione, come da relativa prassi.

Per ogni ulteriore dettaglio, si veda anche il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia 10feb2021, prot. n. 40468, e relativo allegato tecnico.

Dopo aver registrato la dichiarazione di successione presso un Ufficio delle Entrate, il contribuente ha trenta giorni di tempo per presentare la domanda di volture all’Ufficio Provinciale - Territorio dell’Agenzia competente.

Può scegliere di recarsi presso quello più vicino alla sede delle Entrate dove ha registrato la successione, oppure quello nella cui circoscrizione si trovano i beni trasferiti.

In alternativa, la dichiarazione può essere spedita per posta raccomandata o per posta elettronica certificata all'indirizzo PEC dell’Ufficio Provinciale - Territorio competente.

In caso di spedizione postale occorre allegare anche:

-> la ricevuta del pagamento della somma dovuta eseguito su conto corrente postale dell’Ufficio o tramite il modello F24 Elide, oppure apporre sulla domanda di volture i contrassegni “marca servizi”

->marca da bollo”, disponibili presso i rivenditori autorizzati.

Al riguardo, si precisa che la “marca servizi” va utilizzata per versare i tributi speciali catastali, mentre la “marca da bollo” per corrispondere l’imposta di bollo;

-> la fotocopia di un documento di identità valido una busta affrancata per la restituzione della ricevuta il proprio recapito (posta elettronica, numero telefonico) e il domicilio per eventuali comunicazioni.


In caso, invece, di trasmissione tramite PEC, è possibile pagare esclusivamente attraverso il versamento su conto corrente postale dell’Ufficio o tramite il modello F24 Elide e si dovrà inviare la stessa documentazione (ad eccezione della busta affrancata) scansionata in formato “.pdf”, e l’eventuale delega (gli allegati non devono superare complessivamente la dimensione di 3 Megabyte).

È possibile delegare un'altra persona alla presentazione della domanda.

In questo caso, è necessario allegare alla documentazione anche la delega oppure la lettera di incarico professionale firmata dal dichiarante e dal tecnico designato e copia, in carta libera, di un documento di identità del dichiarante.

Gli immobili devono essere indicati nella domanda di voltura con gli identificativi catastali utilizzati nella dichiarazione di successione e presenti all’attualità negli atti del catasto.

Per evitare incongruenze in sede di registrazione della domanda di voltura, prima di redigere la dichiarazione di successione, è opportuno richiedere una visura catastale e verificare che le variazioni catastali precedenti siano state regolarmente registrate nella banca dati.

Se il soggetto cedente o il de cujus (cioè la persona che ha lasciato l'eredità) non è intestato in catasto, si dovrà presentare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio che chiarisca i passaggi intermedi mancanti.

Nel caso di altro atto traslativo, i passaggi mancanti verranno indicati direttamente nello stesso atto.

L'Agenzia esegue le opportune verifiche e, se necessario, provvede alle rettifiche d'ufficio, apponendo eventualmente una riserva che viene notificata agli intestatari con uno specifico atto di accertamento.

Contro l'atto di accertamento, è possibile ricorrere alla Corte di Giustizia Tributaria di primo grado, competente per territorio, secondo le modalità e i termini previsti.

Nel caso in cui il de cuius sia stato titolare del diritto di usufrutto, il nudo proprietario deve presentare la voltura catastale per la riunione di usufrutto con le stesse modalità:

in tal caso, si deve allegare una dichiarazione sostitutiva del certificato di morte.

Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2024 alle ore 17:31
 
 

 

 

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Ultime guide:
IN MERITO ALLE CONSULTAZIONI DELLE CARTOGRAFIE CATASTALI (di geoalfa del 12/07/2024 15:14:46)
ACCATASTAMENTO DEI FABBRICATI RURALI (di geoalfa del 28/06/2024 16:06:08)
03/12/13 DocFa - Compilazione dei Poligoni (di geoalfa del 19/06/2024 19:42:20)
𝐋𝐞 𝟒𝟎 𝐫𝐞  (di geoalfa del 15/06/2024 11:42:48)

 
Ricerca moderatori per il forum:

Nell'ottica di migliorare la qualità dei post e ridurre i "flame", cerchiamo volontari per moderare uno o più forum di GeoLIVE, se siete interessati consultate direttamente il seguente post:

Grazie


 
Convertitore da PDF a libretto DAT:

Servizio gratuito che abbiamo realizzato per estrarre il libretto presente nel PDF rilasciato da SISTER e salvarlo come semplice file DAT da importare direttamente su PREGEO.

 


 
SOLIDARIETA':

 Donare non aiuta...SALVA!

Visita il sito dell'AVIS (www.avis.it) per maggiori informazioni.


 
Il nostro visualizzatore delle mappe catastali:


 
Amici:

STONEX

Progettazione e produzione di strumenti topografici di alta precisione

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2023 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
(Crediti)
HOME  |   FORUM  |   NEWS  |   EVENTI  |   FAQ  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy -  Informativa sui cookie