Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE
4/11/2023 18:28 - Il rollout degli aggiornamenti relativi alla moderazione è ancora in corso, e durerà fino alle 22:30 di lunedi, ci potranno essere sporadici disservizi nel corso della giornata.


 
/ Guide / Procedure e metodologie / Docfa / In tema di ELABORATI PLANIMETRICI
Guide

Parole da cercare:
Cerca su:

Autore In tema di ELABORATI PLANIMETRICI

geoalfa
(GURU)

Iscritto il:
02 Dicembre 2005

Messaggi:
11864

Località
-

Inviato: 27 Dicembre 2023 alle ore 19:00

Elaborato planimetrico - Che cos'è

L’Elaborato Planimetrico è il disegno in scala del fabbricato (solitamente 1:500 e in alcuni casi 1:200) che raffigura:

- la delimitazione dell’edificio,

- delle unità immobiliari che lo compongono,

- delle parti comuni (cortili, centrale termica, ingressi, vani scala,....)

- di porzioni di aree scoperte esclusive o comuni, indicate secondo la loro suddivisione in subalterni.


L’elaborato permette di individuare, all'interno dell'edificio, ciascuna unità immobiliare e verificare perimetro e destinazione delle parti comuni.


L’elaborato planimetrico è accompagnato, in ogni caso, da un altro documento che si chiama "Elenco Subalterni", e che contiene la Lista delle Unità Immobiliari, comprensiva dell’ubicazione, degli indentificativi e delle categorie catastali.



Elaborato planimetrico Docfa

Il software Docfa fu introdotto per la standardizzazione dei documenti catastali , tra le altre funzioni, consente di creare un elaborato planimetrico Docfa.



Funzioni e quando serve.

L’elaborato planimetrico catastale è la riproduzione grafica in scala di un fabbricatosolitamente 1:500 e in alcuni casi 1:200.

Quando è obbligatoria la sua stesura.

L'elaborato planimetrico è obbligatorio dalla sua introduzione avvenuta con la circolare n. 2 del 20/01/1984 della Direzione Generale del Catasto e dei Servizi Tecnici Erariali, dapprima in formato cartaceo e dal 12/11/1996 in formato digitale con la redazione dell’elaborato planimetrico Docfa.



Cos’è l’elaborato planimetrico Docfa

E' la riproduzione grafica di un fabbricato e deve riportare per ogni piano, il perimetro dell'edificato, le porzioni comuni, la suddivisione delle aree scoperte, delle pertinenze esclusive ed infine gli accessi alle singole unità immobiliari.



La normativa prevede che per la stesura dell’elaborato planimetrico si debbono rispettare i seguenti requisiti, ovvero:

< Utilizzare ed indicare su tutti i piani il medesimo numero di subalterno per le unità immobiliari che si sviluppano su più piani

(es: P. interrato, P. terra, P. primo e P. sottotetto).

< Riportare l’orientamento del Nord graficamente;

< Rappresentare fedelmente la sagoma del fabbricato;

< Indicare solo gli accessi alle sole unità immobiliari di pertinenza;

< Indicare la corretta scala grafica di rappresentazione (preferibilmente in scala 1:500 o 1:200);

< Indicare solo il profilo esterno e non indicare graficamente gli spessori dei muri perimetrali ;



L’utilità dell’elaborato planimetrico catastale

E' principalmente quella di identificare a colpo d’occhio la disposizione spaziale di tutti i subalterni costituenti l’immobile.

Specialmente se lo stesso è costituito da più piani e quindi con un grande numero di subalterni.

In linea di massima, insieme all’elaborato planimetrico, va compilato anche l’elenco subalterni che è una lista testuale di tutti i subalterni di un fabbricato.

Consultare l’elenco subalterni senza il supporto dell’elaborato planimetrico, è spesso di diffcile interpretazione.

A seconda delle dimensioni del fabbricato e dalla scala di rappresentazione grafica scelta, l'elaborato planimetrico si presenterà come un foglio in formato digitale PDFdelle dimensioni A3 o A4 .



Quando è necessario creare un elaborato planimetrico DocFa?

La rappresentazione grafica presente nell’elaborato planimetrico e la relativa assegnazione dei subalterni subalternazione, rappresentano, nella stesura dell’elaborato planimetrico originario, una precisa scelta effettuata dal professionista allo scopo incaricato dalla proprietà dichiarantecon la quale vengono decise le destinazioni d'uso delle varie unità immobiliari e delle parti comuni, allo scopo di permetterne una agevole individuazione.



E' necessario creare o modificare un elaborato planimetrico nei seguenti casi:

> Nuove costruzioni costituite da due o più unità immobiliari aventi parti in comune;

> Unità in corso di costruzione anche in assenza di parti comuni;

> Pratiche di variazione catastale qualora l’elaborato planimetrico sia già presente e vengano costituiti :

- sia Beni Comuni Censibili (ovvero con l’assegnazione di una rendita catastale)

- che Beni Comuni Non Censibili (ovvero senza l’assegnazione di una rendita catastale);

< Unità appartenenti alle categorie fittizie

F1 = area urbana,

F2 = unità collabenti,

F3 = unità in corso di costruzione,

F4 = unità in corso di definizione

F5 = lastrico solare) devono essere individuate esclusivamente nell’elaborato planimetrico.



NOTA

E' ovvio ricordare che la presentazione delle planimetrie catastali NON è mai prevista per le unità appartenenti a queste categorie.



Come si realizza un elaborato planimetrico Docfa

Per la stesura dell’Elaborato Planimetrico bisogna provvedere all’adozione dei suguenti accorgimenti:

1) Indicare per i BCC (beni comuni censibili, ovvero le unità immobiliari) e le relative pertinenze esclusive gli accessi principali ;

2) Indicare le parti comuni (cortili, ingressi, vani scale, centrale termica, ecc...) in modo completo in quanto, a seguito di una eventuale variazione

dei Beni Comuni Non Censibili, sarà possibile ripresentare solo il modello EP di aggiornamento e non tutte le singole planimetrie nelle quali sono

rappresentate le parti comuni oggetto di variazione;

3) Le corti comuni ed i Beni Comuni Non Censibili, come: i vani scala, le lavanderie, le centrali termiche, ecc..., indicati nel modello EP vanno rappresentati interamente, evitando interruzioni della linea di confine;

4) Utilizzare la numerazione progressiva partendo dal numero 1 per le parti comuni (es: corsello carraio =1, centrale termica =2, ecc…) per poi continuare con le unità immobiliari.



DOMANDA : Per le nuove costruzioni è sempre obbligatorio l’elaborato planimetrico?

RISPOSTA : In riferimento a quanto contenuto nella circolare n.9 del 26/11/2001 - ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA DOCFA 3.0 ed a quanto sopra riportato, bisogna valutare caso per caso.



DOMANDA : Se l’elaborato planimetrico non è presente nella banca dati catastale va fatto?

RISPOSTA : Se un fabbricato ha le caratteristiche per cui sia necessaria la presenza di un elaborato planimetrico e se la variazione catastale che

si sta realizzando è sostanziale e quindi farebbe rientrare l’intervento in una delle casistiche per cui l'EP è obbligatorio, questo va redatto ex novo.



DOMANDA : L’elaborato planimetrico si può modificare anche solo parzialmente?

RISPOSTA : La circolare n.9 del 26/11/2001 - ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA DOCFA 3.0 riporta “qualora si debba variare un elaborato planimetrico già depositato agli atti, si possono ripresentare le sole pagine variate”.

Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre 2023 alle ore 19:08
 
 

 

 

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Ultime guide:
Sentenza di usucapione errata alcuni aspetti controversi (di geoalfa del 26/02/2024 14:58:44)
Semplificazione delle procedure catastali. (di geoalfa del 24/02/2024 13:22:18)
Accatastamento delle pertinenze modalità (di geoalfa del 23/02/2024 18:36:24)
Lottizzazione abusiva (di geoalfa del 22/02/2024 18:21:32)

 
Ricerca moderatori per il forum:

Nell'ottica di migliorare la qualità dei post e ridurre i "flame", cerchiamo volontari per moderare uno o più forum di GeoLIVE, se siete interessati consultate direttamente il seguente post:

Grazie


 
Convertitore da PDF a libretto DAT:

Servizio gratuito che abbiamo realizzato per estrarre il libretto presente nel PDF rilasciato da SISTER e salvarlo come semplice file DAT da importare direttamente su PREGEO.

 


 
SOLIDARIETA':

 Donare non aiuta...SALVA!

Visita il sito dell'AVIS (www.avis.it) per maggiori informazioni.


 
Il nostro visualizzatore delle mappe catastali:


 
Amici:

Dioptra

Sito dove poter scaricare SpyPRE III e OK_Pregeo

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2023 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
(Crediti)
HOME  |   FORUM  |   NEWS  |   EVENTI  |   FAQ  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy -  Informativa sui cookie