Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE
4/11/2023 18:28 - Il rollout degli aggiornamenti relativi alla moderazione è ancora in corso, e durerà fino alle 22:30 di lunedi, ci potranno essere sporadici disservizi nel corso della giornata.


 
/ Forum / PREGEO e DOCFA / G.P.S. / Connessione a base permanente GPS a distanze eleva...
Forum

Parole da cercare:
Cerca su:

SEGUI ARGOMENTO

Pagine:  2 - Vai a pagina precedente

Argomento: Connessione a base permanente GPS a distanze elevate

Autore Risposta

samsung

Iscritto il:
29 Ottobre 2005

Messaggi:
2611

Località

 0 -  0 - Inviato: 14 Aprile 2023 alle ore 19:22

"cassini" ha scritto:
Ieri sono andato a vedermi il sito Italpos e ho capito tante cose, ho capito anche il perché.



Ho anche l'abbonamento Italpos, ma nella versione Geoweb che è più economica. Il problema è che ho scoperto che è più economica semplicemente perchè hanno tagliato la consulenza, coè non posso riferire di problemi e trovare una soluzione con loro e dovei rivolgermi a Geoweb. Avevo provato una volta senza riuscire però ad ottenere nulla.

Usando anche altre reti non mi sono incapponito, e chiedo a chi ha lo stesso abbonamento come fa per ottenere assistenza da Geoweb per problemi con Italpos ?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

EFFEGI
f.g.

Iscritto il:
16 Dicembre 2008

Messaggi:
1921

Località
Irpinia

 0 -  0 - Inviato: 15 Aprile 2023 alle ore 11:24

Mi fa piacere che la discussione si stia ulteriomente approfondendo data la "poca trasparenza" e le poche informazioni tecniche che i vari gestori delle reti permanenti ci comunicano.

Chiedo a pippo dove ha trovato quel valore di precisione. Io da utente italpos non ho mai trovato nulla. Grazie se me lo indicherai.

Comunque, vi voglio portare la mia "esperienza personale":

Premessa

Anni fa, quando comprai il mio primo GPS, quasi quindici di anni fa. All'epoca avevo una base permanente a meno di 8 km dalla zona ove principalmente opero.

Una manna.... fissaggi immediati, mai alcun problema.

Dato che in passato avevo rilevato, con stazione totale, quasi l'intera mia zona, tramite una rete molto estesa di stazioni, volli provare a verificare con il gps la precisizione "globale" di queste oltre 430 stazioni (si 430 stazioni) che costituiva questa mia rete misurata in precedenza con una stazione SOKKIA ai 5cc che mi ha dato grande soddisfazione in passato.

Ebbene nonostante l'estensione della "rete" che di fatto non era una rete nata per essere considerata una rete, ma la semplice estensione di vari rilievi effettuata sempre con misurazioni reali e mai artefatte al computer, quindi a volte i "bracci" delle poligonali non erano ottimali, ma non mi importava in quanto i rilievi era sempre localizzati, in quanto andavo (e vado) sempre a stralciare sempre e solo la "porzione di rilievo" che interessa il mio oggetto di rilievo.

Ebbene, sono riuscito a rintracciare oltre 100 stazioni (tra cui una 30.na di chiodi topografici) di questa "vecchia" rete, e li rimisurai con il gps (avendo una base a meno di 10 km).

Il risultato è stato, per me, molto soddisfacente, scarto medio considerando tutti i punti come caposaldi, nell'ordine di 20/30 cm, mentre se poi vado a stralciare quelli con maggiore scarto arrivo ad uno scarto medio di circa 15 cm. Considerato lo scopo, ritengo che il risultato "del passato" e "del presente" sia ottimo.

Naturalmente in questo vecchio e nuovo rilievo avevo e ho misurato anche dei caposaldi di livellazione dell'IGM, circa 5 vertici trigonometrici "regionali" (V.T.R.) oltre un tre vertici IGM (purtroppo da noi ormai non si trovano più tanti IGM).

Durante il rilievo GPS ho apposto (ben distribuiti) circa una 20.na di ulteriori chiodi topografici per crearmi una nuova "rete locale di caposaldi" da poter sfruttare ora con la tecnologia GNSS.

Perchè ho fatto questa premessa?

Per dire che purtroppo la manna di avere una base gps a circa 8/10 km e durata solo 3/4 anni.

La Italpos ha rimodulato le varie basi e ha tolto quella ubicata vicino ed adesso devo rilevare con aggangio a delle basi permanenti che nella migliore delle ipotesi dista mediamente circa 25/30 km.

Ho da sempre utilizzato la correzione d'area con mountpoint i.MAX (adesso le basi permanenti della italpos trasmettono anche le correzioni galileo oltre naturalmente ai gps e glonass - non ho mai attivato i satelliti cinesi).

Allora ho voluto controllare la precisione di questi 20 caposaldi (in passato misurati con la base a pochi km) con le attuali basi.

Ho fatto due prove:

1a) -rilievo dei caposaldi senza correzione d'area utilizzando il mountpoint NEAREST (stazione più vicina) ma nel mio caso essendo a oltre 25 km non da prendere in considerazione, ma ho voluto comunque provare;

2a) -rilievo con correzione d'area e montpoint vari (iMax, etc)

Dal confronto del rilievo effettuato inizialemente quando avevo la stazione a meno di 10 km con quelle di adesso con basi ubicate mediamente a 25/30 km posso dire che i due rilievi si EQUIVALGONO sia in termini di precisione planimetrica che altrimetrica.

Unica pecca negativa è il tempo di fissaggio che purtroppo è molto più lungo.

Se voglio ridurre il tempo di fissaggio basta che utilizzo la correzione VRS, ma questa tecnica non mi piace in quanto ad ogni riconnessione del rover alla rete la italpos crea una base diversa e quindi in ogni rilievo mi ritrovo sempre con tante varie basi virtuali che poi naturalmente si possono trasformare in un'unica base è un altro discorso.

Io mi trovo bene con la correzione d'area data dal mountpoint i.MAX che fissa le basline sempre e solo riferite alle "varie" basi permanenti senza creare ulteriori basi fittizie.

Questa la mia esperienza reale.

Saluti e buon fine settimana

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

cassini

Iscritto il:
22 Ottobre 2007

Messaggi:
967

Località
Molise/Toscana o Toscana/Molise?

 0 -  0 - Inviato: 15 Aprile 2023 alle ore 12:39

Toglimi una curiosità Fausto.

Tu hai l'abbonamento base di Italpos?

Quello per intendersi da poco meno di 400€ annui?

Cordialmente

Carlo Cinelli

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

EFFEGI
f.g.

Iscritto il:
16 Dicembre 2008

Messaggi:
1921

Località
Irpinia

 0 -  0 - Inviato: 15 Aprile 2023 alle ore 12:47

"cassini" ha scritto:
Toglimi una curiosità Fausto.

Tu hai l'abbonamento base di Italpos?

Quello per intendersi da poco meno di 400€ annui?

Cordialmente

Carlo Cinelli



Si Carlo ... abbonamento a fullNRTK: 1 yr NRTK Full GNSS Unlimited, €. 375+IVA / anno, per usufruire anche delle correzioni galileo.

Ciao

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Pippocad

Iscritto il:
26 Febbraio 2011

Messaggi:
906

Località
Südtirol

 0 -  0 - Inviato: 15 Aprile 2023 alle ore 14:12

"EFFEGI" ha scritto:
Chiedo a pippo dove ha trovato quel valore di precisione. Io da utente italpos non ho mai trovato nulla. Grazie se me lo indicherai.



Quale valore della precisione? intendi: RTK orizzontale di “8mm+1ppm ?

Sono valori di posizionamento dichiarati e presenti sulle schede tecniche di ogni antenna rover.

es.:
RTK orizzontale
RTK verticale
STATICO orizzontale
STATICO veriticale

Di solito valgono per una distanza max di 30 km dalla base.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Pagine:  2 - Vai a pagina precedente

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Ultime guide:
SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI (di geoalfa del 17/04/2024 08:07:41)
LOCALE DI SGOMBERO (C2) (di geoalfa del 11/04/2024 08:31:11)
INVIM imposta sull' incremeto del valore aggiuto (di geoalfa del 02/04/2024 08:26:37)
In merito alla data ultimazione lavori nelle pratiche DOCFA. (di geoalfa del 23/03/2024 07:45:06)

 
Ricerca moderatori per il forum:

Nell'ottica di migliorare la qualità dei post e ridurre i "flame", cerchiamo volontari per moderare uno o più forum di GeoLIVE, se siete interessati consultate direttamente il seguente post:

Grazie


 
Convertitore da PDF a libretto DAT:

Servizio gratuito che abbiamo realizzato per estrarre il libretto presente nel PDF rilasciato da SISTER e salvarlo come semplice file DAT da importare direttamente su PREGEO.

 


 
SOLIDARIETA':

 Donare non aiuta...SALVA!

Visita il sito dell'AVIS (www.avis.it) per maggiori informazioni.


 
Il nostro visualizzatore delle mappe catastali:


 
Amici:

STONEX

Progettazione e produzione di strumenti topografici di alta precisione

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2023 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
(Crediti)
HOME  |   FORUM  |   NEWS  |   EVENTI  |   FAQ  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy -  Informativa sui cookie