Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE
4/11/2023 18:28 - Il rollout degli aggiornamenti relativi alla moderazione è ancora in corso, e durerà fino alle 22:30 di lunedi, ci potranno essere sporadici disservizi nel corso della giornata.


 
/ Forum / PREGEO e DOCFA / CIRCOLARI E NORMATIVE / Revisione Condono edilizio LEGGE 47/85
Forum

Parole da cercare:
Cerca su:

SEGUI ARGOMENTO

Pagine:  9 - Vai a pagina precedente

Argomento: Revisione Condono edilizio LEGGE 47/85

Autore Risposta

Pippocad

Iscritto il:
26 Febbraio 2011

Messaggi:
900

Località
Südtirol

 0 -  0 - Inviato: 26 Marzo 2024 alle ore 18:51

"st-topos" ha scritto:
Allo stato attuale (sempre se è vero) è tutto annullato.



L'unica affermazione avventata mi sembra la tua.

Di fatto è comunque inutile discutere. Non abbiamo elementi sufficienti.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

mercadante

Iscritto il:
26 Marzo 2024 alle ore 07:15

Messaggi:
4

Località

 0 -  0 - Inviato: 26 Marzo 2024 alle ore 18:51

"Manero" ha scritto:
Dipende in che zona sismica ricadeva l'immobile all'epoca della esecuzione della difformità strutturale. Dovrebbe essere stata necessaria l'idoneità statica dell'opera anche per il rilascio del condono 47/85.





Si, il geometra all'epoca presentò in comune anche una dichiarazione di idoneità statica.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Pippocad

Iscritto il:
26 Febbraio 2011

Messaggi:
900

Località
Südtirol

 0 -  0 - Inviato: 26 Marzo 2024 alle ore 18:53

"mercadante" ha scritto:
"Manero" ha scritto:
Dipende in che zona sismica ricadeva l'immobile all'epoca della esecuzione della difformità strutturale. Dovrebbe essere stata necessaria l'idoneità statica dell'opera anche per il rilascio del condono 47/85.





Si, il geometra all'epoca presentò in comune anche una dichiarazione di idoneità statica.



Quindi trattava anche il muro portante demolito.

Oblazione pagata e quindi condono concluso?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

mercadante

Iscritto il:
26 Marzo 2024 alle ore 07:15

Messaggi:
4

Località

 0 -  0 - Inviato: 26 Marzo 2024 alle ore 18:59

"Pippocad" ha scritto:
Ma direi di si.

Il condono del 1985 aveva le maglie talmente ampie che tombava praticamente tutte le difformità. Anche un piano in più dell'immobile tanto per capire. Non avrebbe avuto alcun senso lasciare fuori quelle cose se erano presenti a quella data.

I condoni del 1985, ma in generale tutte le pratiche realizzate fino ad una trentina di anni fa, vanno lette non con la pignoleria attuale, perché altrimenti risultano quasi tutte carenti e/o con disegni incompleti. La modalità "esigua" di descrizione/rappresentazione progettuale è tipica di quegli anni.

Anni in cui i tecnici lavoravano meno ma guadagnavano di più .





Concordo pienamente.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

mercadante

Iscritto il:
26 Marzo 2024 alle ore 07:15

Messaggi:
4

Località

 0 -  0 - Inviato: 26 Marzo 2024 alle ore 19:10

_

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

st-topos

Iscritto il:
22 Ottobre 2005

Messaggi:
808

Località

 0 -  0 - Inviato: 26 Marzo 2024 alle ore 19:33

Credo che lei affretti le conclusioni senza avere elementi certi.

Prima di tutto lei è certo che esista la concessione in sanatoria definita?????

Sicuramente Lei non ha visto la documentazione presentata dal tecnico altrimenti non parlerebbe di una planimetria allegata, avrebbe parlato dell'intera documentazione tecnico amministrativa.

Ha letto la relazione del tecnico, ha visto i grafici, stiamo parlando di un faldone con svariati allegati, sicuramente con richieste di integrazione ecc.

Ribadisco, e spero per Lei di sbagliare, ho l'impressione che lei non conosca bene la cronistoria e l'iter che ha subito la pratica.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

st-topos

Iscritto il:
22 Ottobre 2005

Messaggi:
808

Località

 0 -  0 - Inviato: 26 Marzo 2024 alle ore 19:41

"Pippocad" ha scritto:
"st-topos" ha scritto:
Allo stato attuale (sempre se è vero) è tutto annullato.



L'unica affermazione avventata mi sembra la tua.
Di fatto è comunque inutile discutere. Non abbiamo elementi sufficienti.



@Pippocad

Leggi bene quello che ho scritto, hai stralciato un concetto che banalizza il mio ragionamento.

Ho detto una cosa ben diversa:

"se il tecnico ha dichiarato parzialmente gli abusi (così interpetro il quesito) la pratica è di fatto nulla e di conseguenza l'eventuale concessione in sanatoria"

Adesso ti sembra avventata la mia risposta???????? Non credo




Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Pippocad

Iscritto il:
26 Febbraio 2011

Messaggi:
900

Località
Südtirol

 0 -  0 - Inviato: 27 Marzo 2024 alle ore 08:55

@st-topos messa così non è avventata.

Ma l'utente non ha scritto questo. Sembra, da quello che capisco, che l'elenco dei lavori (suppongo nella relazione) non sia esaustivo ma che tutte le difformità siano evidenti nella planimetria.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

st-topos

Iscritto il:
22 Ottobre 2005

Messaggi:
808

Località

 0 -  0 - Inviato: 27 Marzo 2024 alle ore 09:38

Buongiorno

@Pippocad

Il tuo intervento lascia intendere che i 40 anni trascorsi dalla L.47 hanno prodotto degli effetti.

La segnalazione dell'abuso (ti voglio rammentare) avveniva con i modelli A-B-C-D.

Faccio un esempio per ricordare a tutti: se tu presentavi un modello A poi non potevi pretendere di condonare un abuso che era previsto con il modello D.

Credo che sia questo il caso del proponente, lui ha condononato un aumento di superficie (mod A) e si è dimenticato di presentare il modello D ".......la demolizione di una parte di parete portante.....".

A questo punto la conferma di quello che ho detto nel post precedente"......la pratica è di fatto nulla e di conseguenza l'eventuale concessione in sanatoria......"

Post che confermava quello che avevo precedentemente asserito e da te contestato.


Come risolvere il tutto fare una segnalazione al comune, il dirigente adotta un provvedimento di autotutela e ti apre una finestra per definire la concessione in sanatoria.

Concludo ribadendo quello che ho gia detto "......lei è certo che esista la concessione in sanatoria definita?????......" io ho i miei dubbi

PS: il proponente a questo punto scomparirà......sicuro

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Pippocad

Iscritto il:
26 Febbraio 2011

Messaggi:
900

Località
Südtirol

 0 -  0 - Inviato: 27 Marzo 2024 alle ore 09:59

Tutto è possibile senza l'aver visionare le carte. Stiamo parlando in astratto.

Avevo chiesto al proponete "Oblazione pagata e quindi condono concluso?" ma non ha risposto. Mi sa che è già sparito....

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Pagine:  9 - Vai a pagina precedente

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Ultime guide:

 
Ricerca moderatori per il forum:

Nell'ottica di migliorare la qualità dei post e ridurre i "flame", cerchiamo volontari per moderare uno o più forum di GeoLIVE, se siete interessati consultate direttamente il seguente post:

Grazie


 
Convertitore da PDF a libretto DAT:

Servizio gratuito che abbiamo realizzato per estrarre il libretto presente nel PDF rilasciato da SISTER e salvarlo come semplice file DAT da importare direttamente su PREGEO.

 


 
SOLIDARIETA':

 Donare non aiuta...SALVA!

Visita il sito dell'AVIS (www.avis.it) per maggiori informazioni.


 
Il nostro visualizzatore delle mappe catastali:


 
Amici:

CorsiGeometri.it

Formazione online su materie di competenza dei geometri con corsi approvati dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2023 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
(Crediti)
HOME  |   FORUM  |   NEWS  |   EVENTI  |   FAQ  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy -  Informativa sui cookie