Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE
4/11/2023 18:28 - Il rollout degli aggiornamenti relativi alla moderazione è ancora in corso, e durerà fino alle 22:30 di lunedi, ci potranno essere sporadici disservizi nel corso della giornata.


 
/ Forum / Altro / SUCCESSIONI E VOLTURE / Donazione e frazionamento
Forum

Parole da cercare:
Cerca su:

SEGUI ARGOMENTO

Pagine:  2 - Vai a pagina  successiva

Autore Donazione e frazionamento

Gargantua

Iscritto il:
11 Febbraio 2024 alle ore 14:21

Messaggi:
9

Località

 0 -  0 - Inviato: 11 Febbraio 2024 alle ore 14:29

Ciao a tutti,

in un atto notarile sono state fatte delle donazioni fra le parti in maniera tale che ognuno avesse intestato il proprio edificio e Relativa corte.

Dopo qualche anno ci si è però resi conto che la voltura catastale era andata a buon fine soltanto sulla parte degli edifici (catasto fabbricati) mentre per quanto riguarda il catasto terreni tutto era rimasto indiviso.

Il motivo era da attribuirsi ad un errore del tecnico che non ha effettuato il frazionamento prima di far procedere con l'atto.

Ad oggi, avendo un atto di donazione del notaio, è possibile frazionare il terreno per come era necessario fare prima ?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Autore Risposta

cassini

Iscritto il:
22 Ottobre 2007

Messaggi:
966

Località
Molise/Toscana o Toscana/Molise?

 0 -  0 - Inviato: 12 Febbraio 2024 alle ore 11:20

Salve

Il Notaio come avrebbe identificato le varie corti nell'atto di donazione?

Io ho la sensazione (forte) che dovrete fare i frazionamenti e ricorrere nuovamente al Notaio per una divisione.

Cordialmente

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

bioffa69

Iscritto il:
23 Settembre 2009

Messaggi:
6284

Località
BRESCIA

 0 -  0 - Inviato: 12 Febbraio 2024 alle ore 13:47

Suppongo possa trattarsi di atto a cui avrebbe dovuto seguire un ulteriore atto di identiicazione catastale.



Per cui non era stato incaricato nessun tcnico per efetuare i frazionamenti.



Se così fosse, i frazionamenti vanno fatti adesso e poi tornare dal notaio, per l'identificazione.



Saluti

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Gargantua

Iscritto il:
11 Febbraio 2024 alle ore 14:21

Messaggi:
9

Località

 0 -  0 - Inviato: 12 Febbraio 2024 alle ore 14:01

"bioffa69" ha scritto:
Suppongo possa trattarsi di atto a cui avrebbe dovuto seguire un ulteriore atto di identiicazione catastale.



Per cui non era stato incaricato nessun tcnico per efetuare i frazionamenti.



Se così fosse, i frazionamenti vanno fatti adesso e poi tornare dal notaio, per l'identificazione.



Saluti





Si,

ma era stata riportata una mappa che ci siamo accorti dopo non rispecchiare la realtà (Cioè era frazionata solo sulla carta e non al catasto)

Ma nel frattempo il tecnico se n'è andato al creatore ...

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

cassini

Iscritto il:
22 Ottobre 2007

Messaggi:
966

Località
Molise/Toscana o Toscana/Molise?

 0 -  0 - Inviato: 12 Febbraio 2024 alle ore 15:50

Scusate ma di che epoca dell'atto stiamo parlando?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

rossa

Iscritto il:
13 Aprile 2003

Messaggi:
453

Località

 0 -  0 - Inviato: 12 Febbraio 2024 alle ore 16:15

Si,

ma era stata riportata una mappa che ci siamo accorti dopo non rispecchiare la realtà (Cioè era frazionata solo sulla carta e non al catasto)

Ma nel frattempo il tecnico se n'è andato al creatore ...[/quote]



Buongiorno.

Il frazionamento può essere eseguito da qualsiasi tecnico abilitato.

Poi, come indicato da bioffa69, bisogna fare un atto di identificazione catastale (non necessariamente lo stesso Notaio), a tassa fissa.

Se mancasse qualcuna delle parti originarie, possono intervenire i subentranti.

Saluti.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

cassini

Iscritto il:
22 Ottobre 2007

Messaggi:
966

Località
Molise/Toscana o Toscana/Molise?

 0 -  0 - Inviato: 12 Febbraio 2024 alle ore 16:36

Io non sono mica tanto convinto che questo sia l'ambito di manovra dell'atto identificativo.

Poi mi posso anche sbagliare.

Ma l'atto identificativo serve a specificare meglio l'identificazione catastale di un qualcosa non meglio specificato. Scusate il gioco di parole.

Per deciderlo c'è bisogno di più informazioni.

Es. C'erano le misure e le superfici nella planimetria allegata all'atto? Queste erano corrette?

Non ci scordiamo poi che oggi partiamo da un'intestazione catastale dove la corte è a comune e non divisa quindi c'è un passaggio di diritti mentre l'atto identifcativo è solo un atto catastale che addirittura molte conservatorie si rifiutano di trascrivere e quindi si può solo registrare.

Questa cosa va assolutamente concordata con un notaio.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Francesco2015

Iscritto il:
10 Settembre 2015 alle ore 13:01

Messaggi:
1584

Località

 0 -  0 - Inviato: 12 Febbraio 2024 alle ore 20:00

"Gargantua" ha scritto:
Ciao a tutti,

in un atto notarile sono state fatte delle donazioni fra le parti in maniera tale che ognuno avesse intestato il proprio edificio e Relativa corte.

Dopo qualche anno ci si è però resi conto che la voltura catastale era andata a buon fine soltanto sulla parte degli edifici (catasto fabbricati) mentre per quanto riguarda il catasto terreni tutto era rimasto indiviso.

Il motivo era da attribuirsi ad un errore del tecnico che non ha effettuato il frazionamento prima di far procedere con l'atto.

Ad oggi, avendo un atto di donazione del notaio, è possibile frazionare il terreno per come era necessario fare prima ?



Complimenti per il nikname!!!!! Interstellar!!!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

geoalfa

(GURU)

Iscritto il:
02 Dicembre 2005

Messaggi:
11864

Località
-

 0 -  0 - Inviato: 13 Febbraio 2024 alle ore 10:15

Rileggendo il tutto, opportunamente sintetizzato a modo mio

"Gargantua"

Sono state fatte delle donazioni fra le parti, con un atto notarile, in maniera tale che ognuno:

A) avesse intestato il proprio edificio

B) avesse intestata la relativa corte Dopo qualche anno, ci si è resi conto che la voltura catastale era andata a buon fine :

- soltanto sulla parte degli edifici (catasto fabbricati)

- mentre per quanto riguarda il catasto terreni tutto era rimasto indiviso.

Il motivo era da attribuirsi:

1) Ad un errore del tecnico che non ha effettuato il frazionamento prima di far procedere con l'atto.

2) Nell'atto notarile era stata riportata una mappa che non rispecchiava la realtà, di cui ci siamo accorti dopo.

(Cioè era frazionata solo sulla carta allegata all'atto e non al catasto).

QUESITO:

Oggi, avendo un atto di donazione del notaio, è possibile frazionare il terreno per come era necessario fare prima ?

RISPOSTE:

"cassini"

Il Notaio come avrebbe identificato le varie corti nell'atto di donazione? Ho la forte sensazione che: --> dovrete fare i frazionamenti e ricorrere nuovamente al Notaio per una divisione.

Per deciderlo c'è bisogno di più informazioni.

Esempio:

C'erano le misure e le superfici nella planimetria allegata all'atto? Queste erano corrette?

Non ci scordiamo poi che oggi partiamo da un'intestazione catastale dove la corte è a comune e non divisa quindi c'è un passaggio di diritti mentre l'atto identifcativo è solo un atto catastale che addirittura molte conservatorie si rifiutano di trascrivere e quindi si può solo registrare.

Questa cosa va assolutamente concordata con un notaio.

"bioffa69"

Suppongo possa trattarsi di atto a cui avrebbe dovuto seguire un ulteriore atto di identiicazione catastale. Per cui non era stato incaricato nessun tcnico per effetuare i frazionamenti.

Se così fosse, i frazionamenti vanno fatti adesso e poi tornare dal notaio, per l'identificazione.

Fo notare che:

1) Nell'atto notarile, le volontà espresse in maniera tale che ognuno:

A) avesse intestato il proprio edificio.

B) avesse intestata la relativa corte.

C) il Notaio ha stipulato il rogito di donazione a ciascuno degli aventi diritto, di un edificio con l'area di pertinenza, Nel rogito c'è allegata la mappa che frazionata solo sulla carta e non fu prodotta in catasto ed approvata, non rispecchiava la realtà.

2) Quindi nello stesso atto notarile, è chiaramente espressa la volontà delle parti di attribuire a ciascuno sia il proprio edificio e la relativa corte che è rappresentata nell'elaborato allegato, pur se non prodotto ed approvato, ma pur sempre dimostrante la volontà del donante.

3) Come detto siia da Carlo in arte "cassini" e confermato da Fabio in arte "Bioffa" vanno necessariamente redatti:

--> il frazionamento della particella attualmente indivisa, per ottenere le corti da annettere ai fabbricati assegnati

--> il rogito per ottenere la corretta intestazione

Cordialità

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Gargantua

Iscritto il:
11 Febbraio 2024 alle ore 14:21

Messaggi:
9

Località

 0 -  0 - Inviato: 15 Febbraio 2024 alle ore 08:50

Grazie innanzitutto per le risposte!

Domanda: ma il notaio era tenuto a verificare l'esattezza dei dati catastali per accertarsi che i terreni fossero frazionati oppure la responsabilità ricade ai soggetti firmatari dell'atto?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

cassini

Iscritto il:
22 Ottobre 2007

Messaggi:
966

Località
Molise/Toscana o Toscana/Molise?

 0 -  0 - Inviato: 15 Febbraio 2024 alle ore 08:57

"Gargantua" ha scritto:
Grazie innanzitutto per le risposte!

Domanda: ma il notaio era tenuto a verificare l'esattezza dei dati catastali per accertarsi che i terreni fossero frazionati oppure la responsabilità ricade ai soggetti firmatari dell'atto?



Non hai risposto a una mia domanda credo fondamentale.

Di che anno è la donazione?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Gargantua

Iscritto il:
11 Febbraio 2024 alle ore 14:21

Messaggi:
9

Località

 0 -  0 - Inviato: 15 Febbraio 2024 alle ore 09:08

2019

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

cassini

Iscritto il:
22 Ottobre 2007

Messaggi:
966

Località
Molise/Toscana o Toscana/Molise?

 0 -  0 - Inviato: 15 Febbraio 2024 alle ore 09:14

A me sembra incredibile che un NOTAIO possa aver fatto una cosa del genere nel 2019.

Quando si fanno gli atti i vari immobili trasferiti devono avere la loro corrispondenza catastale.

C'è anche normativa che impone questo.

Le planimetrie "colorate" si allegavano prima che Mosè passasse nel Mar Rosso.

Oggi ci credo il giusto.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Gargantua

Iscritto il:
11 Febbraio 2024 alle ore 14:21

Messaggi:
9

Località

 0 -  0 - Inviato: 15 Febbraio 2024 alle ore 09:18

Purtroppo è così ...

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

cassini

Iscritto il:
22 Ottobre 2007

Messaggi:
966

Località
Molise/Toscana o Toscana/Molise?

 0 -  0 - Inviato: 15 Febbraio 2024 alle ore 09:26

Purtroppo è così......

Mi piacerebbe, prima di esprimere qualsiasi commento, che tu ci riportassi esattamente ciò che il Notaio ha messo nell'atto riguardo alle descrizioni dell'oggetto del trasferimento.

E cioé:

Viene donato a Tizio il fabbricato (descrizione) rappresentato al Catasto dei Fabbricati Mappale 100 sub. 3 con la corte (descrizione) rappresentata al Catasto dei Fabbricati/Catasto dei Terreni da (cosa?).

Altrimenti di cosa stiamo parlando?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Pagine:  2 - Vai a pagina  successiva

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Ultime guide:
Sentenza di usucapione errata alcuni aspetti controversi (di geoalfa del 26/02/2024 14:58:44)
Semplificazione delle procedure catastali. (di geoalfa del 24/02/2024 13:22:18)
Accatastamento delle pertinenze modalità (di geoalfa del 23/02/2024 18:36:24)
Lottizzazione abusiva (di geoalfa del 22/02/2024 18:21:32)

 
Ricerca moderatori per il forum:

Nell'ottica di migliorare la qualità dei post e ridurre i "flame", cerchiamo volontari per moderare uno o più forum di GeoLIVE, se siete interessati consultate direttamente il seguente post:

Grazie


 
Convertitore da PDF a libretto DAT:

Servizio gratuito che abbiamo realizzato per estrarre il libretto presente nel PDF rilasciato da SISTER e salvarlo come semplice file DAT da importare direttamente su PREGEO.

 


 
SOLIDARIETA':

 Donare non aiuta...SALVA!

Visita il sito dell'AVIS (www.avis.it) per maggiori informazioni.


 
Il nostro visualizzatore delle mappe catastali:

Ultimi sondaggi

 
Amici:

Analist Group

Analist Group è un’azienda leader nello sviluppo di software per il mondo dell'edilizia e non solo. Da decenni al fianco di professionisti per offrire soluzioni innovative e supporto costante.

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2023 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
(Crediti)
HOME  |   FORUM  |   NEWS  |   EVENTI  |   FAQ  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy -  Informativa sui cookie