3/11/2014 - Attenzione: Grazie alla segnalazione di un utente ci siamo resi conto che il nostro server era stato inserito in una blacklist, quindi la maggiorparte delle email inviate non veniva recapitata (comprese quelle per confermare l'iscrizione al portale).
Abbiamo risolto la cosa solo nella tarda serata di ieri, preghiamo chi stesse ancora attendendo l'email di conferma iscrizione ad aspettare la giornata di oggi e se non arriva entro la serata, a ripetere la procedura. Ci scusiamo per i disagi che questo ha comportato.
Condividi pagina su: Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE

 
/ Forum / PREGEO e DOCFA / DOCFA / Esatta rappresentazione grafica
Piove di Sacco, 29/11/2014 - Pranzo in onore di GeoLive
Evento conviviale in onore di GeoLIVE a Piove di Sacco, dove, tra una portata e l'altra si parlerà di evoluzione catastale, del portale, ecc.. »Maggiori informazioni Maggiori informazioni
Forum

Parole da cercare:
Cerca su:

SEGUI ARGOMENTO

Pagine:  2 - Vai a pagina  successiva

Autore Esatta rappresentazione grafica
FrancescoTOrino

Iscritto il:

Messaggi:

Località

Inviato: 30 Novembre 2005 alle ore 17:47

Devo presentare una variazione di un'abitazione dove nella planimetria in atti non è rappresentato correttamente il sottotetto (locale di sgombero)
E' corretto inserire : Causale 5 Altre :Esatta rappresentazione grafica?

Se fosse cosi che data della variazione devo inserire nel quadro B??

Grazie a tutti!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Autore Risposta

alabe

Iscritto il:
24 Marzo 2005

Messaggi:
99

Località

Inviato: 30 Novembre 2005 alle ore 19:07

"FrancescoTOrino" ha scritto:
Devo presentare una variazione di un'abitazione dove nella planimetria in atti non è rappresentato correttamente il sottotetto (locale di sgombero)
E' corretto inserire : Causale 5 Altre :Esatta rappresentazione grafica?

Se fosse cosi che data della variazione devo inserire nel quadro B??

Grazie a tutti!


devi spiegare meglio cosa intendi "planimetria sottotetto non rappresentata correttamente", se risulta più piccola, più grande, o la distribuzione interna degli ambienti diversa, in quanto la causale da te citata non sembra la soluzione migliore.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Anonymous

Iscritto il:
10 Novembre 2000

Messaggi:
1479

Località

Inviato: 30 Novembre 2005 alle ore 21:33

"alabe" ha scritto:
"FrancescoTOrino" ha scritto:
Devo presentare una variazione di un'abitazione dove nella planimetria in atti non è rappresentato correttamente il sottotetto (locale di sgombero)
E' corretto inserire : Causale 5 Altre :Esatta rappresentazione grafica?

Se fosse cosi che data della variazione devo inserire nel quadro B??

Grazie a tutti!


devi spiegare meglio cosa intendi "planimetria sottotetto non rappresentata correttamente", se risulta più piccola, più grande, o la distribuzione interna degli ambienti diversa, in quanto la causale da te citata non sembra la soluzione migliore.



Hai ragione nn mi sono spiegato bene!
Il sottotetto manca completamente!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

alabe

Iscritto il:
24 Marzo 2005

Messaggi:
99

Località

Inviato: 30 Novembre 2005 alle ore 22:12

in questo caso la variazione è planimetrica di ampliamento in sopraelevazione, non occorre il T.M., devi predisporre la scheda planimetrica e calcolare i poligoni con docfa e compilare i vari modelli.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 
FrancescoTorino

Iscritto il:

Messaggi:

Località

Inviato: 01 Dicembre 2005 alle ore 09:05

"alabe" ha scritto:
in questo caso la variazione è planimetrica di ampliamento in sopraelevazione, non occorre il T.M., devi predisporre la scheda planimetrica e calcolare i poligoni con docfa e compilare i vari modelli.



Io invece l'escluderei l'ampliamento in quanto il sottotetto tale e quale c'è sempre stato!
Non è stato rappresentato graficamente e quindi per questo io pensavo di usare quella causale!

Grazie x la risposta, se qualcun'altro collega ha avuto casistiche simili e mi da il suo parere lo ringrazio !

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Trevisan

Iscritto il:
09 Marzo 2005

Messaggi:
643

Località

Inviato: 01 Dicembre 2005 alle ore 11:37

Sono anch'io daccordo con alabe in quanto, nella realtà forse è sempre esistito, ma da un punto di vista catastale il sottotetto non c'era. Adesso ampli la tua unità, quindi di fatto hai un ampliamento.
Non sò se esistono altre strade, ma onestamente non mi avventurerei in soluzioni diverse. Tieni presente che se le schede hanno più di 5 anni la variazione si riferice a quella data e quindi l'eventuale sanzione è prescritta.
Ciao!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 
FrancescoTorino

Iscritto il:

Messaggi:

Località

Inviato: 01 Dicembre 2005 alle ore 11:43

"Trevisan" ha scritto:
Sono anch'io daccordo con alabe in quanto, nella realtà forse è sempre esistito, ma da un punto di vista catastale il sottotetto non c'era. Adesso ampli la tua unità, quindi di fatto hai un ampliamento.
Non sò se esistono altre strade, ma onestamente non mi avventurerei in soluzioni diverse. Tieni presente che se le schede hanno più di 5 anni la variazione si riferice a quella data e quindi l'eventuale sanzione è prescritta.
Ciao!



GRazie trevisan,

La questione è che nel conteggio della consistenza dei vani il locale di sgombero al piano sottotetto è già stato conteggiato!

quindi nn saprei proprio come fare!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Trevisan

Iscritto il:
09 Marzo 2005

Messaggi:
643

Località

Inviato: 01 Dicembre 2005 alle ore 11:55

"FrancescoTorino" ha scritto:
"Trevisan" ha scritto:
Sono anch'io daccordo con alabe in quanto, nella realtà forse è sempre esistito, ma da un punto di vista catastale il sottotetto non c'era. Adesso ampli la tua unità, quindi di fatto hai un ampliamento.
Non sò se esistono altre strade, ma onestamente non mi avventurerei in soluzioni diverse. Tieni presente che se le schede hanno più di 5 anni la variazione si riferice a quella data e quindi l'eventuale sanzione è prescritta.
Ciao!



GRazie trevisan,

La questione è che nel conteggio della consistenza dei vani il locale di sgombero al piano sottotetto è già stato conteggiato!

quindi nn saprei proprio come fare!



Fai comunque ampliamento. A me è capitato di ampliare unità e diminuirne la consistenza. A esempio se prima era calcolata in modo errato. Non è detto che se ampli devi per forza aumentarla (anche se a logica sembrerebbe così). Se fai il conteggio giusto l'A.d.T. non può contestarti nulla e qualora lo facesse penso che in comissione tributaria non avresti problemi a dimostrare le tue ragioni.
Ciao!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Anonymous

Iscritto il:
10 Novembre 2000

Messaggi:
1479

Località

Inviato: 01 Dicembre 2005 alle ore 12:25

"Trevisan" ha scritto:
"FrancescoTorino" ha scritto:
"Trevisan" ha scritto:
Sono anch'io daccordo con alabe in quanto, nella realtà forse è sempre esistito, ma da un punto di vista catastale il sottotetto non c'era. Adesso ampli la tua unità, quindi di fatto hai un ampliamento.
Non sò se esistono altre strade, ma onestamente non mi avventurerei in soluzioni diverse. Tieni presente che se le schede hanno più di 5 anni la variazione si riferice a quella data e quindi l'eventuale sanzione è prescritta.
Ciao!



GRazie trevisan,

La questione è che nel conteggio della consistenza dei vani il locale di sgombero al piano sottotetto è già stato conteggiato!

quindi nn saprei proprio come fare!



Fai comunque ampliamento. A me è capitato di ampliare unità e diminuirne la consistenza. A esempio se prima era calcolata in modo errato. Non è detto che se ampli devi per forza aumentarla (anche se a logica sembrerebbe così). Se fai il conteggio giusto l'A.d.T. non può contestarti nulla e qualora lo facesse penso che in comissione tributaria non avresti problemi a dimostrare le tue ragioni.
Ciao!



Grazie 1000 Trevisan!
Ti farò sapere come concluderò il tutto!
Buona giornata!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

morrison

Iscritto il:
14 Giugno 2004

Messaggi:
428

Località

Inviato: 01 Dicembre 2005 alle ore 16:13

anche io concordo pienamente con trevisan

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Geodede

Iscritto il:
22 Maggio 2010

Messaggi:
207

Località

Inviato: 07 Giugno 2011 alle ore 19:19

la funzione della ricerca del forum è qualcosa di meraviglioso, vediamo se frutta anche con le risposte in quanto il post è un po datato.

Stesso problema dell' autore.
Tra 2 settimane i clienti hanno il rogito.

Sottotetto non presente nella scheda catastale, in quanto è rappresentato solo il Piano Terra, il notaio chiede l' aggiornamento della planimetria.

Il mio dubbio è sempre il solito: Se faccio un docfa con causale "ampliamento" si presume che sia il seguito di una pratica edilizia.

In comune il sottotetto non esiste.

I tempi sono quelli che sono, come lo preparo questo docfa? è giusto inserire come causale "esatta rappresentazione grafica" ?.

Il mio parere è che andrebbe preparata la pratica per il recupero del sottotetto, per poi fare il docfa in ampliamento in modo da avere sia la conformità urbanistica che catastale, ma i tempi sono quelli che sono, al cliente non glie ne frega assolutamente niente di fare la pratica in comune, io di conseguenza come mi comporto? Come l' aggiorno la scheda?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

totonno

Iscritto il:
19 Maggio 2006

Messaggi:
4429

Località
Firenze

Inviato: 07 Giugno 2011 alle ore 20:22

"Geodede" ha scritto:
la funzione della ricerca del forum è qualcosa di meraviglioso, vediamo se frutta anche con le risposte in quanto il post è un po datato.

Stesso problema dell' autore.
Tra 2 settimane i clienti hanno il rogito.

Sottotetto non presente nella scheda catastale, in quanto è rappresentato solo il Piano Terra, il notaio chiede l' aggiornamento della planimetria.

Il mio dubbio è sempre il solito: Se faccio un docfa con causale "ampliamento" si presume che sia il seguito di una pratica edilizia.

In comune il sottotetto non esiste.

I tempi sono quelli che sono, come lo preparo questo docfa? è giusto inserire come causale "esatta rappresentazione grafica" ?.

Il mio parere è che andrebbe preparata la pratica per il recupero del sottotetto, per poi fare il docfa in ampliamento in modo da avere sia la conformità urbanistica che catastale, ma i tempi sono quelli che sono, al cliente non glie ne frega assolutamente niente di fare la pratica in comune, io di conseguenza come mi comporto? Come l' aggiorno la scheda?



La causale è ampliamento per la conformità catastale.
Per la conformità urbanistica bisogna che il sottotetto sia legittimato da una regolare pratica edilizia.

Saluti.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Geodede

Iscritto il:
22 Maggio 2010

Messaggi:
207

Località

Inviato: 07 Giugno 2011 alle ore 21:07

"totonno" ha scritto:
"Geodede" ha scritto:
la funzione della ricerca del forum è qualcosa di meraviglioso, vediamo se frutta anche con le risposte in quanto il post è un po datato.

Stesso problema dell' autore.
Tra 2 settimane i clienti hanno il rogito.

Sottotetto non presente nella scheda catastale, in quanto è rappresentato solo il Piano Terra, il notaio chiede l' aggiornamento della planimetria.

Il mio dubbio è sempre il solito: Se faccio un docfa con causale "ampliamento" si presume che sia il seguito di una pratica edilizia.

In comune il sottotetto non esiste.

I tempi sono quelli che sono, come lo preparo questo docfa? è giusto inserire come causale "esatta rappresentazione grafica" ?.

Il mio parere è che andrebbe preparata la pratica per il recupero del sottotetto, per poi fare il docfa in ampliamento in modo da avere sia la conformità urbanistica che catastale, ma i tempi sono quelli che sono, al cliente non glie ne frega assolutamente niente di fare la pratica in comune, io di conseguenza come mi comporto? Come l' aggiorno la scheda?



La causale è ampliamento per la conformità catastale.
Per la conformità urbanistica bisogna che il sottotetto sia legittimato da una regolare pratica edilizia.

Saluti.



Si ma non è chiaro quello che ho chiesto allora, posso inserire un sottotetto in ampliamento senza la pratica edilizia? come faccio, il tra due settimane devono rogitare

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

villa-g

Iscritto il:
03 Aprile 2006

Messaggi:
160

Località
Bergamo

Inviato: 08 Giugno 2011 alle ore 10:15

"Geodede" ha scritto:
"totonno" ha scritto:
"Geodede" ha scritto:
la funzione della ricerca del forum è qualcosa di meraviglioso, vediamo se frutta anche con le risposte in quanto il post è un po datato.

Stesso problema dell' autore.
Tra 2 settimane i clienti hanno il rogito.

Sottotetto non presente nella scheda catastale, in quanto è rappresentato solo il Piano Terra, il notaio chiede l' aggiornamento della planimetria.

Il mio dubbio è sempre il solito: Se faccio un docfa con causale "ampliamento" si presume che sia il seguito di una pratica edilizia.

In comune il sottotetto non esiste.

I tempi sono quelli che sono, come lo preparo questo docfa? è giusto inserire come causale "esatta rappresentazione grafica" ?.

Il mio parere è che andrebbe preparata la pratica per il recupero del sottotetto, per poi fare il docfa in ampliamento in modo da avere sia la conformità urbanistica che catastale, ma i tempi sono quelli che sono, al cliente non glie ne frega assolutamente niente di fare la pratica in comune, io di conseguenza come mi comporto? Come l' aggiorno la scheda?



La causale è ampliamento per la conformità catastale.
Per la conformità urbanistica bisogna che il sottotetto sia legittimato da una regolare pratica edilizia.

Saluti.



Si ma non è chiaro quello che ho chiesto allora, posso inserire un sottotetto in ampliamento senza la pratica edilizia? come faccio, il tra due settimane devono rogitare



Ti ha già risposto Totonno, se è stato autorizzato in Comune devi inserirlo come ampliamento indicando la data di quando è stato costruito.

Se non è mai stato autorizzato ma è comunque urbanisticamente fattiblie potresti fare una pratica di sanatoria (paghi il doppio del c.d.c. e degli oneri se non sbaglio) e accatastare.

P.S. come puoi fare una pratica di "recupero sottotetto" se come hai detto il sottotetto in comune non esiste...??

Saluti

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Geodede

Iscritto il:
22 Maggio 2010

Messaggi:
207

Località

Inviato: 08 Giugno 2011 alle ore 13:01

"villa-g" ha scritto:
"Geodede" ha scritto:
"totonno" ha scritto:
"Geodede" ha scritto:
la funzione della ricerca del forum è qualcosa di meraviglioso, vediamo se frutta anche con le risposte in quanto il post è un po datato.

Stesso problema dell' autore.
Tra 2 settimane i clienti hanno il rogito.

Sottotetto non presente nella scheda catastale, in quanto è rappresentato solo il Piano Terra, il notaio chiede l' aggiornamento della planimetria.

Il mio dubbio è sempre il solito: Se faccio un docfa con causale "ampliamento" si presume che sia il seguito di una pratica edilizia.

In comune il sottotetto non esiste.

I tempi sono quelli che sono, come lo preparo questo docfa? è giusto inserire come causale "esatta rappresentazione grafica" ?.

Il mio parere è che andrebbe preparata la pratica per il recupero del sottotetto, per poi fare il docfa in ampliamento in modo da avere sia la conformità urbanistica che catastale, ma i tempi sono quelli che sono, al cliente non glie ne frega assolutamente niente di fare la pratica in comune, io di conseguenza come mi comporto? Come l' aggiorno la scheda?



La causale è ampliamento per la conformità catastale.
Per la conformità urbanistica bisogna che il sottotetto sia legittimato da una regolare pratica edilizia.

Saluti.



Si ma non è chiaro quello che ho chiesto allora, posso inserire un sottotetto in ampliamento senza la pratica edilizia? come faccio, il tra due settimane devono rogitare



Ti ha già risposto Totonno, se è stato autorizzato in Comune devi inserirlo come ampliamento indicando la data di quando è stato costruito.

Se non è mai stato autorizzato ma è comunque urbanisticamente fattiblie potresti fare una pratica di sanatoria (paghi il doppio del c.d.c. e degli oneri se non sbaglio) e accatastare.

P.S. come puoi fare una pratica di "recupero sottotetto" se come hai detto il sottotetto in comune non esiste...??

Saluti



Fin qui ci sono arrivato da solo, anzi è quello che ho specificato io.
Io sto chiedendo un' altra cosa, sanatorie non se ne possono fare, l' atto non si può spostare.

Che si fa?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Pagine:  2 - Vai a pagina  successiva

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Amici:

Nicola Paolo Maria Ramundo

Sviluppo software per Topografia, PreGeo, DocFa, CAD 2D/3D

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2014 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
HOME  |   NEWS  |   SONDAGGI  |   EVENTI  |   FAQ  |   FORUM  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   GURU  |   FIDUCIALI E MISURATE  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy Realizzazione: antoninocutri.com