3/11/2014 - Attenzione: Grazie alla segnalazione di un utente ci siamo resi conto che il nostro server era stato inserito in una blacklist, quindi la maggiorparte delle email inviate non veniva recapitata (comprese quelle per confermare l'iscrizione al portale).
Abbiamo risolto la cosa solo nella tarda serata di ieri, preghiamo chi stesse ancora attendendo l'email di conferma iscrizione ad aspettare la giornata di oggi e se non arriva entro la serata, a ripetere la procedura. Ci scusiamo per i disagi che questo ha comportato.
Condividi pagina su: Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE

 
/ Forum / PREGEO e DOCFA / PREGEO / Serre, serre per funghi e fabbricati ex rurali
Piove di Sacco, 29/11/2014 - Pranzo in onore di GeoLive
Evento conviviale in onore di GeoLIVE a Piove di Sacco, dove, tra una portata e l'altra si parlerà di evoluzione catastale, del portale, ecc.. »Maggiori informazioni Maggiori informazioni
Forum

Parole da cercare:
Cerca su:

SEGUI ARGOMENTO

Autore Serre, serre per funghi e fabbricati ex rurali

divad81

Iscritto il:
07 Giugno 2008

Messaggi:
463

Località

Inviato: 17 Novembre 2008 alle ore 10:45

salve
vi chiedo dele delucidazioni inerente alle serre metalliche infisse al suolo a servizio di attività agricola.

in pratica vorrei capire se le serre adibite alla coltivazione di funghi e annesse ad una azienda agricola di funghi possano rientrare nella normativa per fabbricati ex rurali, insomma se possano essere agevolate a livello fiscale ed essere esenti dai tributi.

grazie mille

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Autore Risposta

marcusweit

Iscritto il:
29 Maggio 2004

Messaggi:
631

Località

Inviato: 17 Novembre 2008 alle ore 12:28

Le varie leggi sui fabbricati rurali parlano che nei requisiti soggettivi del proprietario o locatore del fondo ci siano la proprietà o l'utilizzo di almeno 10000 mq o nel caso di serre 3000 mq.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

divad81

Iscritto il:
07 Giugno 2008

Messaggi:
463

Località

Inviato: 17 Novembre 2008 alle ore 12:38

certo questo mi consente di accatastare la casa come abitazione ma al contempo di esonerare il proprietario dal pagamento delle tasse in quanto è censibile come fabbricato annesso all'attività agricola.

Ma vorrei capire, se le serre, utilizzate come funghicoltura devono essere messe in mappa oppure no...e se vanno messe in mappe, sono anch'esse esonerate dal pagamento delle tasse in quanto funzionali all'attività agricola ?

mi sorge il dubbio perche' avevo sentito che le aziende di funghicoltura non rientrano tra quelle agricole esonerate dal pagamento delle tasse inerenti i fabbricati ex rurali.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

marcusweit

Iscritto il:
29 Maggio 2004

Messaggi:
631

Località

Inviato: 17 Novembre 2008 alle ore 15:59

www.comune.salerno.it/allegati/6369.pdf

qui dichiarano questo: ma non l'ho letta tutta con attenzione.

L’art. 42-bis, inoltre, abroga la lettera b), e il comma 3-bis, dell’art. 9, che reca
la disciplina relativa alle costruzioni strumentali all’attività agricola, è stato così
sostituito:

«Ai fini fiscali deve riconoscersi carattere di ruralità alle costruzioni strumentali
necessarie allo svolgimento dell'attività agricola di cui all'articolo 2135
del codice civile e in particolare destinate:
a) alla protezione delle piante;
b) alla conservazione dei prodotti agricoli;
c) alla custodia delle macchine agricole, degli attrezzi e delle scorte occorrenti
per la coltivazione e l'allevamento;
d) all'allevamento e al ricovero degli animali;
e) all'agriturismo;
f) ad abitazione dei dipendenti esercenti attività agricole nell'azienda a tempo
indeterminato o a tempo determinato per un numero annuo di giornate
lavorative superiore a cento, assunti in conformità alla normativa vigente in
materia di collocamento;
g) alle persone addette all'attività di alpeggio in zona di montagna;
h) ad uso di ufficio dell'azienda agricola;
i) alla manipolazione, trasformazione, conservazione, valorizzazione o
commercializzazione dei prodotti agricoli, anche se effettuate da cooperative e
loro consorzi di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 18 maggio
2001, n. 228;
l) all'esercizio dell'attività agricola in maso chiuso.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

divad81

Iscritto il:
07 Giugno 2008

Messaggi:
463

Località

Inviato: 17 Novembre 2008 alle ore 16:48

ma la funghocoltura rientra? credo di si , viso che altrove si specifica che i requsiti per le case di essere rurali scende a 3000mq in caso di funghicoltura.
non trovi?

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Amici:

Nicola Paolo Maria Ramundo

Sviluppo software per Topografia, PreGeo, DocFa, CAD 2D/3D

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2014 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
HOME  |   NEWS  |   SONDAGGI  |   EVENTI  |   FAQ  |   FORUM  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   GURU  |   FIDUCIALI E MISURATE  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy Realizzazione: antoninocutri.com