3/11/2014 - Attenzione: Grazie alla segnalazione di un utente ci siamo resi conto che il nostro server era stato inserito in una blacklist, quindi la maggiorparte delle email inviate non veniva recapitata (comprese quelle per confermare l'iscrizione al portale).
Abbiamo risolto la cosa solo nella tarda serata di ieri, preghiamo chi stesse ancora attendendo l'email di conferma iscrizione ad aspettare la giornata di oggi e se non arriva entro la serata, a ripetere la procedura. Ci scusiamo per i disagi che questo ha comportato.
Condividi pagina su: Accedi al portale - Non fai parte della nostra community? Registrati è gratis!
GeoLIVE

 
/ Forum / PREGEO e DOCFA / DOCFA / Unità collabente F/2
Piove di Sacco, 29/11/2014 - Pranzo in onore di GeoLive
Evento conviviale in onore di GeoLIVE a Piove di Sacco, dove, tra una portata e l'altra si parlerà di evoluzione catastale, del portale, ecc.. »Maggiori informazioni Maggiori informazioni
Forum

Parole da cercare:
Cerca su:

SEGUI ARGOMENTO

Pagine:  2 - Vai a pagina  successiva

Autore Unità collabente F/2

Angela_PZ

Iscritto il:
04 Luglio 2007

Messaggi:
29

Località

Inviato: 09 Luglio 2007 alle ore 19:47

Salve a tutti, potreste essermi di aiuto?
Ho un fabbricato ex rurale attualmente è un vecchio rudere.
Ho redatto il pregeo, tutto ok, e l'ho portato ad UNTE URBANO, ora dovrei procedere alla redazione del Docfa, ed accatastarlo come UNITA' COLLABENTE, una delucidazione nel quadro U delle unità immobiliari devo procedere direttamente con la Costituzione di questa nuova particella che vien fuori dal mappale e classificarla come F/2?
Spero di essere stata chiara, Grazie.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Autore Risposta

iosonodomenico

Iscritto il:
04 Aprile 2007

Messaggi:
29

Località

Inviato: 09 Luglio 2007 alle ore 19:54

La categoria e' F/2. Dei fare un docfa con il solo elaborato planimetrico associato. Nella relazione tecnica devi inserire questo testo:

trattasi di vecchio fabbricato attualmente diruto e con strutture portanti collassate, privo di impianti, pavimenti e di tutte le rifiniture interne ed esterne, cosi' come si evince dalla documentazione fotografica allegata. la costruzione e' anteriore al 19xx.

La documentazione fotografica non e' obbligatoria ma e' consigliata. Inoltre ci sono alcune Agenzie Provinciali che chiedono in caso di collabente, la presenza obbligatoria di pertinenza (BRINDISI), altre che invece non accettano la collabente se vi e' pertinenza annessa (BARI)...
Non so nella tua Agenzia, percio' ''per statistica'' fammi sapere come la pensano...

Ciao.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Angela_PZ

Iscritto il:
04 Luglio 2007

Messaggi:
29

Località

Inviato: 09 Luglio 2007 alle ore 20:23

Ciao, grazie.
Cmq mi hanno chiesto la documentazione fotografica oppure un attestato del Comune, per quanto riguarda la presenza di pertinenza non mi risulta.
Se non erro nella Relazione Tecnica dovrei anche citare:
FABBRICATO EX RURALE - ART.2 COMMA 36 E 37 D.L. 262/06.
Altra cosa nella visura risulta che l'ex fabbricato rurale ha diritto alla corte num____ del foglio____ come procedo, lo cito nella relazione il diritto alla corte o come... GRAZIE

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

Angela_PZ

Iscritto il:
04 Luglio 2007

Messaggi:
29

Località

Inviato: 10 Luglio 2007 alle ore 19:51

Ciao, ti ringrazio per l'aiuto.
Allora ho presentato la pratica all'Ufficio, completa di Elaborato Planimetrico e Documentazione fotografica.
All'inizio mi hanno fatto dei problemi perchè dice che mancava il certificato del Comune, poi perchè io avevo redatto la pratica con la versione del Docfa 3.00.2, mentre con il S.P.5 c'è già compresa la voce fabbricato ex rurale, poi alla fine è andata bene perchè io avevo citato l'articolo e la legge nonchè la dicitura "fabbricato ex-rurale" nella relazione tecnica, poi la documentazione fotografica era così evidente ed esauriente che alla fine mi è stata approvata.
Però dal 1 agosto è obbligatorio la Versione del Docfa 3.00.5
Altra cosa ho pagato solo i € 50,00 e non la sanzione essendo F2 priva di rendita. Tutto qua.
Ancora grazie
Ciao

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

brina

Iscritto il:
16 Novembre 2008

Messaggi:
120

Località

Inviato: 19 Dicembre 2010 alle ore 19:47

A Roma vogliono la documentazione fotografica...

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

amneris

Iscritto il:
22 Maggio 2008

Messaggi:
91

Località

Inviato: 21 Dicembre 2010 alle ore 12:57

cari colleghi, serve un informazione, scusate la mia ignoranza:

devo mettere in succesione un immobilie accatastato con F/2, e di conseguenza volevo sapere se le categorie F/2 sono volturabili o no??

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

iviarco

Iscritto il:
21 Maggio 2004

Messaggi:
2282

Località
Sonnino (LT)

Inviato: 21 Dicembre 2010 alle ore 13:02

Guarda, sono trasferibili le nuove indeterminatissime F/6... figurati se non lo siano i vecchi cari collabenti!
Pensavo ti stessi ponendo il problema di quale valore dargli, all'immobile.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

brina

Iscritto il:
16 Novembre 2008

Messaggi:
120

Località

Inviato: 21 Dicembre 2010 alle ore 14:35

Rettifico.. A Roma richiedono perizia giurata in cui si dichiara e si dimostra con fotografie che l'immobile è inagibile... Ma per la perizia giurata occorre essere iscritti all'albo/ordine da quanti anni?? Mi hanno detto 3 o 5... vi risulta??

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

iviarco

Iscritto il:
21 Maggio 2004

Messaggi:
2282

Località
Sonnino (LT)

Inviato: 21 Dicembre 2010 alle ore 22:52

8O L'hanno mai messa "nero su bianco" questa eccessiva pretesa?
'Sta cosa non mi va giù: passino le foto, che consentono un momento di condivisione delle analisi fatte dal tecnico con l'approvatore di turno, ma la perizia giurata è troppo!
Dove si arriverà, a chiedere un verbale dei Vigili del Fuoco?
Si deve desumere che la firma in calce al documento DocFa non la possono usare contro di noi: che bello!

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

CESKO

Iscritto il:
07 Novembre 2006

Messaggi:
5606

Località
Agro Nocerino Sarnese

Inviato: 22 Dicembre 2010 alle ore 09:24

"brina" ha scritto:
Rettifico.. A Roma richiedono perizia giurata in cui si dichiara e si dimostra con fotografie che l'immobile è inagibile... Ma per la perizia giurata occorre essere iscritti all'albo/ordine da quanti anni?? Mi hanno detto 3 o 5... vi risulta??


spiegami con il telematico come fai ad inviargli la perizia???? 8O 8O
èa mio avviso è un problema dell'Ufficio in sede di sopralluogo accertare se è stato dichiarato il vero o il falso!
quindi.....

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

totonno

Iscritto il:
19 Maggio 2006

Messaggi:
4427

Località
Firenze

Inviato: 22 Dicembre 2010 alle ore 09:37

"iviarco" ha scritto:
8O L'hanno mai messa "nero su bianco" questa eccessiva pretesa?
'Sta cosa non mi va giù: passino le foto, che consentono un momento di condivisione delle analisi fatte dal tecnico con l'approvatore di turno, ma la perizia giurata è troppo!
Dove si arriverà, a chiedere un verbale dei Vigili del Fuoco?
Si deve desumere che la firma in calce al documento DocFa non la possono usare contro di noi: che bello!



Hai perfettamente ragione. La richiesta dell'ufficio proverebbe effettivamente il fatto che la firma del tecnico sul docfa, in assenza di dichiarazioni giurate di qualsiasi tipo (vigili del fuoco, abitabilità, regolarità urbanistica, destinazione ed uso degli immobili, rilievi stato dei luoghi ecc...) non è soggetta a nessuna responsabilità nei confronti della pubblica amministrazione. Altrimenti la perizia si dovrebbe richiedere non solo per i collabenti ma anche per la denuncia di immobili inseriti in categorie dotate di rendita. E' veramente un sollievo e ne prendo atto.

Saluti.

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

robertopi

Iscritto il:
16 Dicembre 2004

Messaggi:
2093

Località
NAPOLI----studiotec1@libero.it

Inviato: 22 Dicembre 2010 alle ore 09:55

Vi invito a leggere la chiarissima FAQ in merito alle F/2, ogni altra interpretazione da parte dei vari UP, è solo superflua burocrazia fine a se stessa.
www.geolive.org/modules.php?name=Forums&...

Va aggiunto però, che tal volta, nel caso di "declassamento", quindi variazione, per cui è necessaria la certificazione comunale, è proprio il comune a richiedere una perizia giurata con foto (per la quale basta tecnico iscrittto ad albo, anche da un giorno) poichè sulla scorta della relazione giurata emette il certificato di inagibilità.
saluti

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

brina

Iscritto il:
16 Novembre 2008

Messaggi:
120

Località

Inviato: 22 Dicembre 2010 alle ore 11:07

Grazie mille!! Riporto la nota della circolare.. articolo 6 lettera c (si parla di costruzioni con scarsa rilevanza cartografica o censuaria):

c) le costruzioni non abitabili o agibili e comunque di fatto non utilizzabili, a causa di dissesti statici, di fatiscenza o inesistenza di elementi strutturali e impiantistici, ovvero delle principali finiture ordinariamente presenti nella categoria catastale, cui l'immobile e' censito o censibile, ed in tutti i casi nei quali la concreta utilizzabilita' non e' conseguibile con soli interventi edilizi di manutenzione ordinaria o straordinaria. In tali casi alla denuncia deve essere allegata una apposita autocertificazione, attestante l'assenza di allacciamento alle reti dei servizi pubblici dell'energia elettrica, dell'acqua e del gas.

Riporto il punto 6 circolare 9/2001

Si precisa, inoltre, che l'ufficio non dovrà richiedere in copia alcuna documentazione non espressamente prevista dalla normativa catastale vigente. Qualora il tecnico presentatore lo ritenga utile, viceversa, potrà citare gli estremi di documenti prodotti da altre Amministrazioni (protocollo, data ed autorità emittente), da indicare nel "Quadro D – riquadro “Note relative al documento e relazione tecnica” o allegare eventuale documentazione fotografica.


Nel mio caso si parla di "fabbricato mai dichiarato".. Diciamo che la documentazione fotografica in cui dichiaro appunto l'assenza dei servizi igienici, luce, crepe ecc... non sarebbe neppure necessaria.. Non mi resta che stampare queste note di circolare e presentarmi con questi fogli in mano..

Ma io mi domando e dico, io sarò pure ignorante perchè non mi occupo di catasto dalla mattina alla sera.. ma al catasto cosa si fumano??

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

robertopi

Iscritto il:
16 Dicembre 2004

Messaggi:
2093

Località
NAPOLI----studiotec1@libero.it

Inviato: 22 Dicembre 2010 alle ore 11:59

"brina" ha scritto:
Grazie mille!! Riporto la nota della circolare.. articolo 6 lettera c (si parla di costruzioni con scarsa rilevanza cartografica o censuaria):

Nel mio caso si parla di "fabbricato mai dichiarato".. Diciamo che la documentazione fotografica in cui dichiaro appunto l'assenza dei servizi igienici, luce, crepe ecc... non sarebbe neppure necessaria.. Non mi resta che stampare queste note di circolare e presentarmi con questi fogli in mano..



Ma io mi domando e dico, io sarò pure ignorante perchè non mi occupo di catasto dalla mattina alla sera.. ma al catasto cosa si fumano??



Perchè non invii in telematico? Se te lo rifiutano, stampi la motivazione e la alleghi ad una serie di mail da spedire a chi di dovere.
saluti

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

brina

Iscritto il:
16 Novembre 2008

Messaggi:
120

Località

Inviato: 22 Dicembre 2010 alle ore 12:41

Hai ragione sarebbe da farlo.. il problema è che non sono abilitato ed ho fretta di consegnare entro fine mese.. sempre se non esce la proroga!! 8)

Devi essere un utente registrato per rispondere a questo messaggio
 
 

 

Pagine:  2 - Vai a pagina  successiva

Parole da cercare:
Cerca su:


 
Amici:

VisualTAF

Il portale dei Punti Fiduciali

» Consulta l'elenco di tutti i nostri amici «

© 2003-2014 Ezio Milazzo e Antonino S. Cutri'
HOME  |   NEWS  |   SONDAGGI  |   EVENTI  |   FAQ  |   FORUM  |   GLOSSARIO  |   GUIDE
RECENSIONI  |   NORMATIVA CATASTALE  |   ALTRE NORMATIVE  |   DOCUMENTI  |   DOWNLOADS
LINKS  |   GURU  |   FIDUCIALI E MISURATE  |   BLOG
Chi siamo -  Contatti -  Informazioni legali -  Termini di utilizzo -  Proprietà intellettuale -  Privacy Realizzazione: antoninocutri.com